Ultimo aggiornamento alle 21:53
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

l’agenda politica

Regione, al via la full immersion sul Bilancio. Domani in “Seconda” parte la sessione

La commissione guidata da Montuoro avvia la discussione e l’esame della manovra, che ammonta a circa 5,8 miliardi destinati in buona parte alla sanità

Pubblicato il: 13/12/2022 – 20:56
Regione, al via la full immersion sul Bilancio. Domani in “Seconda” parte la sessione

Al via la sessione di bilancio in Consiglio regionale, sessione che occuperà i lavori di Palazzo Campanella da qui alla pausa natalizia. Domani la seconda commissione Bilancio e Programmazione di Palazzo Campanella, presieduta da Antonio Montuoro, inizia l’esame della manovra contabile e degli altri documenti contabili approvati nell’ultima seduta dalla Giunta Occhiuto. In particolare sul tavolo della “Seconda” il Bilancio di previsione 2023-25 della Regione Calabria, la legge di stabilità 2023, il Defr, il Documento di Economia e Finanza che rappresenta la cornice della manovra contabile regionale. All’ordine del giorno della seduta anche il bilancio consolidato 2021 e l’adozione delle misure conseguenziali al giudizio di parifica della Corte dei Conti per il rendiconto 2021. Ovviamente, il clou dei lavori è rappresentato dall’esame del Bilancio di previsione: in seconda Commissione è stata invitata a partecipare la vicepresidente della Giunta, con delega al Bilancio, Giusi Princi,  mentre sono stati convocati il dg del Dipartimento regionale Di Cello e il collegio dei revisori dei conti della Regione. Secondo quanto anticipato dal Corriere della Calabria (leggi qui) il bilancio di previsione 2023-25 ammonta a circa 5,8 miliardi, in gran parte destinati alla sanità e a spese di carattere obbligatorio. Si tratta di un bilancio che naturalmente risente delle ormai endemiche “ingessature”  gestionali e normative, dell’attuale crisi dovuta al rincaro delle materie prime e del costo dell’energia, della riduzione dei trasferimenti statali: inoltre nella relazione tecnica si fa presente che «l’indirizzo dato agli uffici da parte del presidente per la stesura del bilancio 2023-2025 è stato quello di predisporre un documento contabile improntato al principio della prudenza». «Il bilancio di competenza effettivo della Regione per l’anno 2023 – prosegue il documento – ammonta complessivamente a circa 5,8 miliardi. Tuttavia tali importi afferiscono in gran parte a risorse a destinazione vincolata, vale a dire somme il cui utilizzo può aver luogo solo per finalità stabilite da altri decisori istituzionali o con questi concordate. Rientrano in tale ambito la risorsa destinate al finanziamento del servizio sanitario regionale (4,02 miliardi circa, il 69,4%). Le entrate libere da vincoli da destinare a finalità autonomamente definite dalla Regione ammontano invece a circa 773 milioni, pari al 13,3% circa delle risorse attualmente iscritte in bilancio, in leggero aumento rispetto alle previsioni effettuate nel bilancio 2022-24 annualità 2022». La voce più rilevante del bilancio della Regione Calabria – emerge ancora dalla relazione tecnica – «è rappresentata dalla spesa per il servizio sanitario: le risorse ammontano complessivamente in termini di competenza a oltre 4,02 miliardi e rappresentano circa il 69,3%. Gran parte di queste risorse trasferite alle aziende sanitarie e ospedaliere e pertanto, se la rilevanza della spesa per la tutela della salute viene valutata in termini di pagamenti, il peso del settore sanitario sulla spesa complessiva regionale si avvicina certamente, in termini di cassa, all’80% del totale erogato». La relazione specifica poi anche «gran parte delle risorse disponibili, teoricamente soggette ad una manovra discrezionale da parte della Giunta o del Consiglio, è destinata a spese di carattere obbligatorio (personale, mutui, contratti, accantonamenti) o utilizzata per far fronte alle emergenze sociali ed occupazionali della Regione, e, quindi, difficilmente rimodulabile senza l’attuazione di riforme capaci di incidere nella dinamica strutturale della spesa. Le spese di funzionamento per il personale del Consiglio e della Giunta (24%) coprono circa un quarto della disponibilità totale».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x