Ultimo aggiornamento alle 8:51
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

l’intervento

Medicina all’Unical e “Dulbecco”, esposto al presidente del Consiglio di nove consiglieri comunali di Catanzaro

«Il corso all’Università della Calabria indebolirebbe la già strutturata e consolidata facoltà dell’Umg»

Pubblicato il: 16/01/2023 – 19:08
Medicina all’Unical e “Dulbecco”, esposto al presidente del Consiglio di nove consiglieri comunali di Catanzaro

CATANZARO Nove consiglieri comunali di Catanzaro (Vincenzo Capellupo, Gregorio Buccolieri, Annunziato Belcaro, Sergio Costanzo, Luigi Levato, Danilo Sergi, Fabio Celia, Igea Caviano e Stefano Veraldi) con l’avvocato Francesco Pitaro, in merito all’attivazione di un’altra facoltà di medicina presso l’Unical e alla mancata attivazione dell’azienda Dulbecco di Catanzaro, hanno notificato un esposto al presidente del Consiglio dei ministri, ai ministri dell’Università e Ricerca e della Salute nonché al Prefetto di Catanzaro. Nell’atto i consiglieri comunali stigmatizzano «l’attivazione costosa e inutile e dannosa di un altro corso di facoltà di medicina, che è illogica e immotivata, ed hanno censurato e segnalato la condotta omissiva e inadempiente di coloro che, in violazione della LR. N. 33/2021 e dei termini in essa indicati, non hanno proceduto ad oggi alla dovuta e necessaria stipula del protocollo d’intesa pur sussistendone tutte le condizioni e tutti i presupposti».

«No al corso di Medicina e Chirurgia all’Unical»

Con l’atto, pertanto, i consiglieri comunali hanno chiesto «con riferimento all’attivazione inutile e dannosa e costosa della terza facoltà di Medicina e Chirurgia presso l’Unical che il presidente del Consiglio dei ministri e il ministro dell’Università e della Ricerca e il ministro della Salute adottino, previo svolgimento di ogni dovuto atto istruttorio, ogni necessario e dovuto intervento politico e/o amministrativo al fine di arrestare il tentativo dell’Unical di istituire un nuovo ed inutile corso di Medicina e Chirurgia che indebolirebbe la già strutturata e consolidata facoltà di Medicina dell’Umg e la cui istituzione sarebbe completamente illogica ed immotivata ponendosi in violazione della logica di sistema e complementarità che sussiste e deve sussistere tra le Università della stessa regione; Con riferimento alla mancata stipula del protocollo d’intesa relativo all’azienda ospedaliero universitaria “Renato Dulbecco” di cui alla L.R. N. 33/2021 che il presidente del Consiglio dei ministri e il Ministro dell’Università e della Ricerca e il Ministro della Salute attivino con prontezza e tempestività tutti gli strumenti diretti a sollecitare ai soggetti, al momento inerti e omissivi e inadempienti, di cui alla LR 33/2021, la sottoscrizione del protocollo d’intesa; inoltre, sempre con riferimento all’azienda Renato Dulbecco che, in applicazione dell’art. 6 comma 4 d.lgs. 502/1992, essendo decorso il termine di 12 mesi indicato nella LR N. 33/2021, intervenga il presidente del Consiglio dei ministri per l’approvazione dell’accordo su proposta dei ministri della sanità e dell’università e della ricerca scientifica e tecnologica al fine di rendere concretamente operativo il polo sanitario Renato Dulbecco a tutela della salute dei calabresi; inoltre che il Prefetto di Catanzaro, in qualità di istituzione rappresentativa del Governo nei territori, voglia vigilare sui procedimenti amministrativi in corso esercitando poteri e prerogative allo stesso spettanti anche accertando omissioni e inadempimenti e segnalandoli alle competenti autorità nonché fissare con sollecitudine e tempestività, alla luce della particolarità ed emergenza dei temi di cui al presente esposto, un incontro alla presenza dell’istante e di tutti i soggetti la cui partecipazione verrà ritenuta opportuna da parte dello stesso Prefetto al fine di esaminare de visu le due questioni rappresentate e che riguardano direttamente e immediatamente la comunità dei calabresi e il diritto allo sviluppo e alla valorizzazione della facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Umg di Catanzaro nonché la tutela diritto alla salute con l’attivazione effettiva e concreta del polo sanitario Renato Dulbecco».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x