Ultimo aggiornamento alle 17:28
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 1 minuto
Cambia colore:
 

l’intervento

Scampati al rogo, sgomberata la casa che sarà destinata alla famiglia Corasoniti

L’annuncio del sindaco di Catanzaro Nicola Fiorita su Facebook. «In prima linea contro l’illegalità e vicini alle vittime del tragico rogo»

Pubblicato il: 17/02/2023 – 20:59
Scampati al rogo, sgomberata la casa che sarà destinata alla famiglia Corasoniti

CATANZARO «Da poco in via Caduti XVI Marzo è stato sgomberato l’alloggio occupato abusivamente due giorni fa che l’Aterp sta ristrutturando per destinarlo alla famiglia Corasoniti». A renderlo noto è il sindaco di Catanzaro, Nicola Fiorita, in un post su facebook. «Nel ringraziare le Forze dell’Ordine che sono intervenute prontamente, voglio ribadire – aggiunge Fiorita – che saremo sempre in prima linea contro ogni forma di illegalità e vicini ad una famiglia che ha sofferto tanto dopo il tragico rogo che ha portato via tre giovani vite».
A occupare l’alloggio assegnato alla famiglia Corasoniti dopo l’incendio della casa originaria nel quale a ottobre hanno perso la vita i tre fratelli Saverio (22 anni), Aldo Pio (14) e Mattia (12) era stata una famiglia di etnia rom: ad accorgersi del fatto gli operati della ditta impegnata nella ristrutturazione dell’immobile destinato ai Corasoniti, al momento sistemati in via provvisoria in un appartamento messo da disposizione dalla fondazione Città Solidale. Interpellato dall’Agi, Fiorita questa mattina aveva annunciato che il Comune si sarebbe immediatamente mobilitato con le altre istituzioni per sgomberare l’alloggio e per restituire ai Corasoniti l’immobile a loro legittimamente spettante. A distanza di alcune quindi l’ordine di sgombero è stato eseguito.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x