Ultimo aggiornamento alle 23:22
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

la tragedia del mare

Il problema del rimpatrio delle salme: per gli afghani è necessario un transito intermedio

Sono Germania e Afghanistan i paesi da cui arriva il maggior numero di richieste alle autorità italiane

Pubblicato il: 02/03/2023 – 16:56
Il problema del rimpatrio delle salme: per gli afghani è necessario un transito intermedio

Germania e Afghanistan: da questi Paesi, secondo quanto apprende l’agenzia LaPresse, arriva la maggior parte delle richieste di rimpatrio delle salme delle persone morte nel naufragio che si è verificato domenica scorsa a Steccato di Cutro, in provincia di Crotone. Intanto, Khaled Zekriya, l’ambasciatore afghano in Italia nominato dal vecchio governo di Kabul prima del ritorno al potere dei talebani, ha spiegato: «Domani sentirò la Farnesina per vedere come risolvere il problema delle salme che torneranno in Afghanistan. Sarà necessario farle transitare attraverso un Paese che abbia rapporti con Kabul». Zekriya stamani è stato alla camera ardente delle vittime del naufragio ed ha incontrato alcuni dei superstiti. Molti dei migranti a bordo del caicco erano di nazionalità afghana. Adesso, ha spiegato, «si pone il problema di come rimpatriare le salme i cui parenti hanno chiesto di farle rientrare in Afghanistan. Non possono essere trasportate direttamente a Kabul, quindi dovrà essere individuato un paese dell’area che abbia rapporti con i talebani. Quello che possiamo fare è aiutare le famiglie che lo vogliono a trasferire le salme nei paes europei in cui vivono i loro conoscenti». Per le salme delle vittime non identificate, la sepoltura avverrà nei cimiteri dei paesi della provincia di Crotone e in alcuni del Catanzarese che hanno offerto la loro disponibilità e quella di alcune famiglie. 

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x