Ultimo aggiornamento alle 23:09
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

il caso

Tifoso della Roma augura l’aborto alla moglie di Domenico Berardi: “Chissà se nascerà… a volte non succede”

La denuncia di Francesca Fantuzzi sui social dopo il gol del calciatore calabrese del Sassuolo allo stadio “Olimpico”

Pubblicato il: 13/03/2023 – 12:36
Tifoso della Roma augura l’aborto alla moglie di Domenico Berardi: “Chissà se nascerà… a volte non succede”

COSENZA Ancora pesanti minacce social nei confronti di Francesca Fantuzzi, moglie del calciatore calabrese del Sassuolo Domenico Berardi. Dopo la partita di serie A giocata allo stadio ”Olimpico” tra la Roma e il Sassuolo, vinta dagli ospiti per 4 a 3, sono stati numerosi gli insulti e le minacce subite dalla donna dopo aver esultato sui social per il rigore realizzato proprio da suo marito. Una persona in particolare è arrivata ad augurarle di perdere il figlio che porta in grembo. Ad essere preso di mira è stato soprattutto l’atteggiamento giudicato scorretto e provocatorio dello stesso Berardi nei confronti del difensore della Roma Kumbulla, poi espulso dall’arbitro della partita per aver rifilato al calciatore del Sassuolo un calcetto di reazione.

“Chissà se nascerà”

“Chissà se nascerà…a volte non succede”: questo il messaggio incriminato ricevuto dalla moglie di Berardi dopo il suo post del video del marito esultante per il rigore realizzato. La donna ha immediatamente ricondiviso pubblicamente l’inquietante messaggio ricevuto (senza cancellare la foto e il nome dell’autore) con tanto di risposta: “Complimenti! Sei pure un padre! No comment! Ma la vogliamo smettere?”.

Già nello scorso mese di gennaio Francesca Fantuzzi aveva denunciato sui social altre minacce ricevute dai tifosi del Milan dopo la vittoria del Sassuolo allo stadio “San Siro”.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x