Ultimo aggiornamento alle 23:07
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 1 minuto
Cambia colore:
 

la decisione

I “nuovi” verbali di Roberto Presta non entreranno nel processo “Valle dell’Esaro”

La decisione del Tribunale dopo la richiesta del pm Riello. I verbali “non omissati” sono confluiti nell’indagine “Reset”

Pubblicato il: 30/05/2023 – 18:01
I “nuovi” verbali di Roberto Presta non entreranno nel processo “Valle dell’Esaro”

COSENZA C’è un prima e un dopo nelle dichiarazioni rese dal pentito Roberto Presta ai magistrati della Dda. Ai verbali in larga parte “omissati” e confluiti nel processo scaturito dall’inchiesta denominata “Valle dell’Esaro“, seguono quelli privi di diversi “omissis” finiti, invece, nell’inchiesta “Reset” coordinata sempre dalla procura di Catanzaro, guidata da Nicola Gratteri. Nel corso dell’odierna udienza del procedimento “Valle dell’Esaro”, in corso dinanzi al tribunale di Cosenza, il pm Alessandro Riello – ai sensi dell’articolo 507 – ha chiesto l’acquisizione dei “nuovi” verbali resi da Presa. Motivo della richiesta avanzata dal pubblico ministero, la presunta sussistenza del clan Presta, oggetto del procedimento “Reset”. Le difese si sono opposte e chiesto al giudice di rigettare la richiesta. Dopo una breve Camera di Consiglio, la presidente del Collegio, Carmen Ciarcia, ha deciso di rigettare la richiesta del pm perché ritenuta «non indispensabile come attività integrativa di indagine». (f.b.)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x