Ultimo aggiornamento alle 20:08
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

il confronto

Servizio idrico integrato, i sindacati: «Bene le aperture di Regione, Arrical e Sorical»

Incontro positivo alla Cittadella tra Filctem Cgil, Femca Cisl e Uiltec Uil e Minenna, Siviglia, Gualtieri, Calabretta, Marati e Chiarella

Pubblicato il: 20/06/2023 – 10:15
Servizio idrico integrato, i sindacati: «Bene le aperture di Regione, Arrical e Sorical»

CATANZARO Il 19 giugno 2023 presso la Cittadella della Regione Calabria, a valle della richiesta di incontro da parte delle Organizzazioni sindacali di Filctem Cgil, Femca Cisl e Uiltec Uil, si è tenuta la riunione finalizzata alla riattivazione del “Tavolo Istituzionale Servizio Idrico Integrato” che scaturisce dall’esigenza di tutelare tutti i lavoratori e le relative professionalità presenti nelle gestioni esistenti pubbliche e private e nell’indotto storico di Sorical. All’incontro erano presenti l’assessore all’Ambiente Marcello Minenna, il Dirigente del Dipartimento Ambiente Salvatore Siviglia, il Commissario dell’Arrical Bruno Gualtieri, per la Sorical l’amministratore unico Cataldo Calabretta, il Direttore Generale Giovanni Paolo Marati e la Responsabile delle Risorse Umane Maria Pia Chiarella. Per le Organizzazioni sindacali presenti i segretari generali delle rispettive categorie di Filctem Cgil, Femca Cisl e Uiltec Uil, Francesco Gatto, Nicola Santoianni e Vincenzo Celi. L’ampia ed approfondita discussione ha analizzato, rispetto alla recente legge regionale sul Servizio Idrico Integrato, l’insieme delle varie problematiche insite alla significativa frammentazione delle diverse fattispecie di gestioni, prevalentemente in economia, condizione che non favorisce una soluzione univoca delle criticità legate agli aspetti occupazionali. Ad oggi, infatti, non si ha una piena ricognizione da parte di Arrical del dimensionamento occupazionale dei vari segmenti del servizio, soprattutto nell’ambito della distribuzione, depurazione e fatturazione, dovuta alla carenza di informazioni da parte degli Enti Locali. È stato pienamente condiviso l’avvio di un percorso volto all’approfondimento delle varie condizioni propedeutiche alla eventuale definizione di un Protocollo Regionale, fortemente richiesto dalle OO.SS., di salvaguardia dei livelli occupazionali e delle relative professionalità dei lavoratori, necessari a garantire la continuità dei vari segmenti del servizio. Le Organizzazioni sindacali di categorie, nel riscontrare positivamente le aperture da parte della Regione Calabria, Arrical e Sorical nell’affrontare le diverse criticità rappresentate con un profilo partecipativo, auspicano e lavoreranno affinché si possa addivenire il prima possibile, a un quadro di strumenti finalizzato a governare l’impatto sociale e occupazione legato alla riforma del Servizio Idrico Integrato.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x