Ultimo aggiornamento alle 6:57
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

le votazioni

«L’università Magna Graecia ha scelto, come sempre, in piena libertà e autonomia»

Il coordinatore di Fi Catanzaro Polimeni rivolge gli auguri al neo Rettore Cuda e ai nuovi direttori di Dipartimento

Pubblicato il: 22/06/2023 – 11:18
«L’università Magna Graecia ha scelto, come sempre, in piena libertà e autonomia»

CATANZARO «Un sincero augurio di buon lavoro al prof. Giovanni Cuda, eletto per la prestigiosa carica di Rettore dell’Università Magna Graecia di Catanzaro, nonché ai professori Arturo Pujia, Aquila Villella, Pasquale Mastroroberto e Francesco Luzza, scelti per il ruolo di direttori dei vari dipartimenti. Le mie non sono parole di circostanza o animate da formalità istituzionale: sono infatti affettuosamente legato all’istituzione universitaria. Se non altro perché, come tanti nostri concittadini, lì ho conseguito la mia laurea e lì ho mosso i primi passi nella politica studentesca. Nutro, inoltre, stima incondizionata nei confronti dei sopracitati professionisti avendo avuto modo di conoscerli e, in taluni casi, di vederli operare. Rivolgo un saluto anche all’altro brillante docente propostosi per la più alta carica universitaria: Stefano Alcaro. Certo che la sua opera continuerà ad essere preziosa per l’Ateneo e per l’intera città.
Per la prima volta nella storia chiunque avesse prevalso in questa ‘competizione rettorale’ sarebbe stato un catanzarese. L’università ha scelto e lo ha fatto, come sempre, in piena libertà e autonomia». Così Marco Polimeni, consigliere comunale e coordinatore di Forza Italia Catanzaro. «Il ruolo del prof. Cuda, anche per questo motivo, risulterà ancor più delicato: a lui – rileva Polimeni – spetterà il compito di intensificare il rapporto tra Capoluogo e l’università; ma soprattutto a lui l’onere di fungere da cerniera, durante i primi passi della neonata azienda Dulbecco, tra il mondo accademico e i tanti professionisti d’eccellenza provenienti dall’Ao Pugliese-Ciaccio.
L’Umg e la Dulbecco devono puntare a diventare un polo culturale e sanitario di riferimento oltre che un vero e proprio motore di sviluppo economico, non solo per l’area centrale della Calabria ma anche per l’intera regione. Per riuscirci avranno però bisogno del supporto delle istituzioni tutte, che devono necessariamente giocare un ruolo proattivo e positivo nei confronti dell’Ateneo. L’Università Magna Graecia è un’eccellenza del nostro territorio e in quanto tale va trattata, difesa e sostenuta in tutte le sue diramazioni».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x