Ultimo aggiornamento alle 18:07
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

le “grandi manovre”

Sanità, si profilano altre novità da Roma: a breve la designazione del secondo sub commissario?

In uno dei prossimi Cdm potrebbe essere formalizzata la scelta per il ruolo rimasto vacante dopo il “pasticcio” Bortoletti. Ecco i nomi in campo

Pubblicato il: 24/06/2023 – 12:12
Sanità, si profilano altre novità da Roma: a breve la designazione del secondo sub commissario?

CATANZARO Possibili ulteriori novità in vista nella sanità calabrese. Fonti qualificate provenienti da livelli ministeriali riferiscono che nella prossima riunione, o in una delle prossime riunioni, il governo potrebbe procedere alla nomina del secondo sub commissario per la Calabria. Al momento infatti, ad affiancare il presidente della Regione Roberto Occhiuto, commissario, è rimasto solo il sub commissario Ernesto Esposito, diventato il sub commissario «unico» poco più di un anno fa, il 15 giugno 2022, quando il Consiglio dei ministri revocò l’altro sub commissario, il colonnello dei carabinieri Maurizio Bortoletti, famoso per aver “salvato” dal default l’Asp di Salerno, nominato a novembre 2021 ma mai insediatosi in Calabria a causa di un “braccio di ferro” legato a dinamiche interne e burocratiche con l’Arma (Bortoletti infatti aveva espresso l’intenzione di venire nella nostra regione in utilizzo ma il comando generale dei carabinieri non era dello stesso avviso). Per mesi ha tenuto banco questa vicenda, che ha avuto i contorni del “pasticcio” irritando non poco lo stesso Occhiuto, che aveva fortemente voluto Bortoletti. Ora il “vulnus” potrebbe essere sanato dal Cdm con la nomina del secondo sub commissario, da deliberare ovviamente d’intesa con il commissario Occhiuto: la nomina tra l’altro sarebbe agevolata anche dal recente via libera, tra le “pieghe” della proroga del Decreto Calabria, di una norma che equipara il compenso del sub commissario a quello di un direttore generale degli enti del servizio sanitario regionale. Sempre secondo fonti qualificate, tra i nomi in lizza ci sarebbero quelli di Giuseppe Profiti, attuale commissario straordinario di Azienda Zero, Iole Fantozzi, dg del Dipartimento regionale Tutela della Salute, e Antonio Battistini, il generale dell’Esercito che Occhiuto ha chiamato alla guida dell’Asp di Catanzaro e ora anche dell’Asp di Vibo Valentia dopo la sospensione del commissario Giuseppe Giuliano perché colpito da un’interdizione nell’ambito di un’indagine della Procura di Catanzaro sulla gestione Covid al policlinico Mater Domini. (c. a.)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x