Ultimo aggiornamento alle 11:18
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

“tolleranza zero”

Lotta agli incendi, Gallo rivendica la bontà del “modello Calabria”: «La deterrenza dei droni ha funzionato»

L’assessore regionale: «Una settimana di difficoltà ma poi abbiamo fatto fronte con la prevenzione. Plauso ai forestali, ai volontari e ai cacciatori»

Pubblicato il: 09/08/2023 – 19:34
Lotta agli incendi, Gallo rivendica la bontà del “modello Calabria”: «La deterrenza dei droni ha funzionato»

CATANZARO «Abbiamo avuto una settimana di difficoltà nella quale tutto il Mezzogiorno è andato a ferro e fuoco, in quella settimana comunque siamo riusciti con grandi sacrifici a fronteggiare l’emergenza e in queste ultime settimane la situazione è fortemente migliorata anche perché il fatto che i tanti droni che quest’anno abbiamo messo sul territorio abbiano individuato molti piromani ha funzionato come deterrente e ha impedito che in tanti appiccassero ulteriori incendi». Lo ha detto l’assessore regionale all’Agricoltura e alla Forestazione, Gianluca Gallo, con riferimento alla lotta agli incendi in Calabria, parlando con i giornalisti a margine di una conferenza stampa alla Cittadella.

Gianluca Gallo

Secondo Gallo «l’inasprimento delle pene che il governo ha voluto nell’ultimo decreto legge – ora la pena minima per chi appicca un incendio parte da 6 anni di reclusione così come la pena minima per incendio colposo parte da 2 anni di reclusione – fa il paio con un’azione di deterrenza e di prevenzione che abbiamo attuato. Non voglio dimenticare il lavoro dei nostri forestali, che anche quest’anno sono stati sistemati nei punti strategici, non voglio dimenticare i cacciatori, ai quali abbiamo chiesto di vigilare sulle aree loro affidate, e non voglio dimenticare il grande operato delle associazioni di volontariato che sono tutte impegnate nell’azione di prevenzione. Ormai – ha aggiunto l’assessore – siamo quasi al 10 agosto, dobbiamo stringere i denti e fare in modo che anche quest’anno la Calabria si segnali come regione virtuosa al di là di quella settimana di difficoltà».

Emergenza cinghiali

Gallo si è poi soffermato anche sull’emergenza cinghiali, spiegando che «in questi anni nel silenzio del governo nazionale abbiamo tentato di agire attraverso misure come la promozione di tantissimi selettori tra i cacciatori, oggi abbiamo un’ulteriore emergenza che stiamo affrontando insieme al commissario nazionale e attraverso questa emergenza credo che potremo ampliare anche la possibilità di effettuare abbattimenti. Naturalmente conto moltissimo nel mondo venatorio, che in questo momento ha un ruolo strategico, per fare in modo che questa emergenza si ridimensioni e i cinghiali possano vivere nelle aree a loro vocate e non nelle aree agricole e residenziali, ora in pericolo a causa della loro presenza ormai diventata esorbitante». (redazione@corrierecal.it)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x