Ultimo aggiornamento alle 16:40
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 4 minuti
Cambia colore:
 

Il sostegno

Caro energia, pubblicato l’avviso per gli aiuti alle Pmi. Il plauso di Unindustria: «Misura importante»

La regione stanzia 60 milioni per l’iniziativa Safe. L’assessore Varì: «Passo concreto per la salvaguardia delle imprese»

Pubblicato il: 10/08/2023 – 16:30
Caro energia, pubblicato l’avviso per gli aiuti alle Pmi. Il plauso di Unindustria: «Misura importante»

CATANZARO «Nel contesto di una sfida economica globale senza precedenti, la Regione Calabria si impegna con determinazione a sostenere le imprese locali tenendole indenni dalle maggiori spese affrontate a causa del caro energia». Lo afferma in una nota Rosario Varì, assessore regionale allo sviluppo economico e attrattori culturali, annunciando la pubblicazione dell’avviso pubblico relativo all’iniziativa Safe (Supporting Affordable Energy). La pubblicazione, secondo Varì, «rappresenta un passo concreto verso il raggiungimento di questo obiettivo. Le Pmi calabresi disporranno così, entro fine anno, di maggior liquidità, che potranno decidere di investire in azioni volte alla crescita aziendale». L’intervento, finanziato con risorse del Por Calabria Fesr Fse 2014-2020, prevede un sostegno economico per le piccole e medie imprese operanti nel territorio regionale per far fronte agli effetti della crisi internazionale che ha contribuito all’innalzamento delle spese legate al consumo energetico.

Come accedere

La Regione ha previsto una dotazione finanziaria di 60 milioni, soggetta a possibili integrazioni. Gli aiuti sono concessi, nella forma di contributo in conto capitale, nella misura del 100% della spesa ritenuta ammissibile, fino al limite massimo di 2 milioni di euro per impresa. L’ammissibilità della spesa sarà determinata sulla base dell’esigenze di liquidità legate al caro energia provocato dalla crisi internazionale dovuta all’aggressione dell’Ucraina da parte della Russia. Possono partecipare all’avviso le imprese di tutti i settori, a eccezione delle imprese operanti nel settore della pesca e dell’acquacoltura di cui al regolamento Ce numero 104/2000 del Consiglio e delle imprese operanti nel settore della produzione primaria dei prodotti agricoli, nonché delle imprese operanti nei settori esclusi elencati alla nota 4 dell’allegato II del regolamento Ue numero 964/2014 della Commissione dell’11 settembre 2014. Le domande dovranno essere presentate utilizzando la piattaforma informatica del soggetto gestore Fincalabra S.p.A, che sarà resa disponibile nell’area dedicata su Calabria Europa, a partire dalle ore 10:00 del 11 settembre 2023 fino alle ore 16:00 del 21 settembre 2023. L’invio definitivo delle domande, precedentemente predisposte, è previsto per il giorno 22 settembre 2023 dalle ore 10:00 fino alle ore 16:00. Le domande saranno esaminate tramite una procedura a sportello secondo le modalità specificate nell’Avviso.

Il plauso di Unindustria

L’iniziativa Safe soddisfa l’unione degli industriali calabresi. «Siamo lieti che la Regione Calabria – scrive in una nota Aldo Ferrara, presidente di Unindustria Calabria– mantenendo anche l’impegno preso sui tempi di pubblicazione, abbia bandito un avviso a sostegno delle Pmi calabresi finalizzato a mitigare gli effetti della crisi internazionale con riferimento ai fabbisogni di liquidità determinati dall’incremento delle spese legate al consumo energetico». «Lo strumento – aggiunge Ferrara – è da considerarsi una misura importante nel contrasto alle difficoltà economiche affrontate dalle imprese da quando si registrano cospicui rincari ai costi per l’energia a causa della guerra in Ucraina e delle congiunture internazionali ad essa connesse». «L’importante dotazione finanziaria – prosegue il presidente degli industriali calabresi – risponde certamente ad alcune delle esigenze che Unindustria Calabria non ha mancato di sottolineare nel corso delle riunioni avute sul tema con l’Assessorato allo Sviluppo economico e alle Attività produttive, nella persona dell’assessore Rosario Varì, e con l’importante contributo della struttura dirigenziale e burocratica dell’Ente. Non solo, rientra nel solco delle misure su cui, assieme al presidente della Giunta regionale, Roberto Occhiuto, abbiamo definito la collaborazione inserita all’interno della nostra “Agenda Calabria”». «In attesa – si legge – di vedere prendere forma le misure per lo sviluppo economico a valere sulla Programmazione Unitaria 21-27, oltre all’importante bando già pubblicato a sostegno dell’occupazione nel comparto turistico, questo avviso permette alle imprese di recuperare terreno in termini di solidità economica e finanziaria. Da qui si parta per mettere in atto strumenti idonei a sostenere la competitività del tessuto produttivo e l’evoluzione tecnologica delle produzioni in un’ottica votata alla sostenibilità Esg che potrà garantire alle imprese calabresi di ridurre il gap competitivo con il resto del Paese e quindi un significativo sviluppo di medio e lungo periodo».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x