Ultimo aggiornamento alle 16:30
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

La storia

Orrore a Ravenna, ai domiciliari stupra la figlia di 11 anni

L’uomo era ristretto a casa per via di abusi compiuti sulla fidanzatina dell’altro figlio

Pubblicato il: 25/08/2023 – 17:44
Orrore a Ravenna, ai domiciliari stupra la figlia di 11 anni

RAVENNA Un uomo che si trovava agli arresti domiciliari per via di abusi sessuali compiuti sulla fidanzatina 14enne del figlio ha violentato per più di 4 anni la figlia di 11 anni. L’uomo approfittava dall’assenza della moglie da casa e della presenza della piccola a casa il sabato mattina.
Per l’uomo è stata disposta la custodia cautelare in carcere emessa dal gip Janos Barlotti su richiesta del pm Stefano Stargiotti alle luce del materiale raccolto dalla polizia. Come riportato dai giornali locali il diretto interessato ne è venuto a conoscenza dal carcere di Forlì nel quale si trova per scontare una condanna definitiva a 9 anni di reclusione proprio per via della precedente vicenda, quella della fidanzatina del figlio che aveva abusato con la scusa di dare consigli sessuali alla coppia.

L’indagine


La vicenda, come riportano i giornali locali, era emersa da una segnalazione della psicoterapeuta alla quale ad anni di distanza la ragazzina si era rivolta per superare il trauma. La segnalazione della dottoressa ha fatto scattare le indagini della squadra mobile ravvennate. Ieri mattina l’uomo nell’interrogatorio di garanzia si è avvalso della facoltà di non rispondere: ma in spontanee dichiarazioni davanti al gip, con voce rotta dalla commozione ha in buona sostanza ammesso i fatti anticipando che parlerà davanti al pm e assicurando di non volere causare ulteriori danni alla sua famiglia.
Dalle indagini è emerso che la bambina non sapesse perchè il padre si trovasse ai domiciliari fino alle rivelazioni di una zia. Tutti in famiglia erano convinti della sua innocenza fino a che la bambina non è riuscita a confidarsi con il fratello e con la mamma, che una volta andata in carcere tra marito è riuscita a farsi ammettere quanto accaduto.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x