Ultimo aggiornamento alle 0:20
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

L’APPROFONDIMENTO

A CHIARE LETTERE | Mimmo Lucano, l’accoglienza dal volto umano e la giustizia giusta

Focus sull’ex sindaco di Riace nella rubrica settimanale a cura di Antonio Cantisani. Ecco la puntata andata in onda dopo il tg delle 14,20

Pubblicato il: 13/10/2023 – 20:46
A CHIARE LETTERE | Mimmo Lucano, l’accoglienza dal volto umano e la giustizia giusta

LAMEZIA TERME Quando «anche a Reggio Calabria c’è un giudice» e quando «è possibile fare un’accoglienza dal volto umano». Nella rubrica settimanale “A chiare lettere”, a cura di Antonio Cantisani, l’approfondimento de “L’altro Corriere Tv” andato in onda oggi  dopo il tg delle 14,20, focus sulla vicenda del processo a carico di Mimmo Lucano per presunte irregolarità nella gestione dei migranti a Riace dopo la sentenza della Corte d’appello di Reggio Calabria che, smontando «la mostruosa sentenza» di condanna a 13 anni in primo grado, ha condannato Lucano a un anno e sei mesi ma solo per una residua ipotesi di falso su una determina assolvendolo – «con la formula il fatto non sussiste» – per i reati più gravi. «Due effetti – si rimarca – sono sottintesi alla decisione dei giudici reggini di secondo grado: il modello Riace non è stato un’esperienza criminale come invece ha cercato di narrare la destra sovranista, e soprattutto è stata sfatata la criminalizzazione personale di Lucano».
La sentenza della Corte d’appello di Reggio Calabria restituisce giustizia all’esperienza di un Comune e di un ex sindaco che, sia pure con limiti e qualche ombra, tuttavia hanno mostrato il lato migliore della Calabria. «Questa vicenda comunque – si evidenzia “A chiare lettere” – consegna due messaggi: il primo è che “c’è un giudice a Reggio Calabria”, nel senso che c’è anche una giustizia che sa ricondurre i fatti alla giusta dimensione e non si lascia trascinare dai venti del momento. E il secondo è che ci può essere anche un’accoglienza fatta di solidarietà, di umanità e di mutuo soccorso e non solo di blocchi navali, migranti da sparare a vista o da far affondare a poche centinaia di metri dalla costa». (redazione@corrierecal.it)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x