Ultimo aggiornamento alle 16:51
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

l’ora della memoria

Milano in marcia in ricordo di Lea Garofalo e di tutte le vittime di femminicidio

Ieri a Piazza Prealpi un presidio di Libera per la giovane calabrese uccisa dalla ‘ndrangheta. Oggi altri eventi in agenda

Pubblicato il: 24/11/2023 – 7:32
Milano in marcia in ricordo di Lea Garofalo e di tutte le vittime di femminicidio

MILANO In ricordo di Lega Garofalo e di tutte le donne vittime della violenza “In questa Piazza, già da tanti anni, c’è un sentimento di memoria, per la storia di ogni donna”, così Lucilla Andreucci di Libera, associazione contro le mafie, a Piazza Prealpi, a Milano, dove quattordici anni fa Lea Garofalo fu uccisa dall’ex compagno, il boss di ndrangheta Carlo Cosco, e dai suoi complici. Libera ha promosso un presidio per ricordare la donna che allora aveva 35 anni ed era una testimone di giustizia, uccisa proprio perché aveva iniziato a collaborare con i magistrati. Oggi Milano la ricorderà ancora con una manifestazione all’Arco della pace e un corteo che arriverà fino ai giardini che portano il suo nome.   Una folla in corteo dai Navigli di Milano fino alle Colonne di San Lorenzo. Slogan, fumogeni, cartelloni e canti per Giulia Cecchettin e tutte le vittime di femminicidio. Centinaia, forse migliaia le persone che hanno partecipato alla “passeggiata arrabbiata” organizzata da Non Una Di Meno.  “Siamo il grido altissimo e feroce di tutte quelle donne che più non hanno voce”, scandiscono le manifestanti.

Il Corriere della Calabria è anche su WhatsApp. Basta cliccare qui per iscriverti al canale ed essere sempre aggiornato.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x