Ultimo aggiornamento alle 10:18
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

l’udienza

Processo all’ex prefetta di Cosenza, slitta la testimonianza di Cinzia Falcone

Il Tribunale reputa «ingiustificata» la mancata comparizione della teste. Presenti in aula l’imputata e i suoi legali Di Casola e Antinucci

Pubblicato il: 30/11/2023 – 11:38
di Fabio Benincasa
Processo all’ex prefetta di Cosenza, slitta la testimonianza di Cinzia Falcone

COSENZA Era l’udienza più attesa, quella legata all’esame di Cinzia Falcone, testimone chiave del processo a carico dell’ex prefetta di Cosenza Paola Galeoneimputata di corruzione. Galeone è accusata di aver indotto una imprenditrice, Cinzia Falcone, presidente dell’associazione “Animed” alla corruzione. In particolare l’ex prefetta avrebbe chiesto una sorta di “mazzetta” attraverso l’emissione di una fattura falsa da 1.200 euro per garantirsi una somma del fondo di rappresentanza della Prefettura.

L’assenza della testimone

L’udienza è stata rinviata perché la teste principale Cinzia Falcone, ha ricevuto notifica il 27 novembre ed ha giustificato l’impossibilità a presenziare in aula «causa pregressi impegni lavoratovi». Sul punto sono intervenuti gli avvocati Carlo Di Casola e Mario Antinucci, legali dell’ex prefetta, che hanno sottolineato come il protrarsi del procedimento non faccia altro che aggravare la situazione della loro cliente attualmente «sospesa dall’attività lavorativa e costretta in una situazione di difficoltà». Il presidente del Collegio giudicante, Francesco Luigi Branda, preso atto della mancata comparizione della testimone ha disposto – per la prossima udienza – l’accompagnamento coattiva di Cinzia Falcone motivando: «La mancata comparizione non appare giustificata atteso che i dedotti impegni lavorativi pregressi non sono in alcun modo documentati e in ogni caso sarebbe stato prevalente il dovere connesso al suo ruolo di testimone. Per questi motivi, il Tribunale dispone l’accompagnamento coattivo per la prossima udienza». Lo stesso provvedimento è stato disposto anche nei confronti di un’altra testimone impossibilitata a presenziare perché «all’estero». (f.b.)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x