Ultimo aggiornamento alle 8:23
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 5 minuti
Cambia colore:
 

calcio serie b

Gemmi: «Caserta resta, ma tutti stiamo dando meno delle nostre possibilità»

Conferenza stampa del ds del Cosenza dopo il ko di Cittadella: «Sul tecnico nessun ultimatum e nessuna conferma. Serve più cuore da parte di tutti»

Pubblicato il: 11/12/2023 – 16:04
Gemmi: «Caserta resta, ma tutti stiamo dando meno delle nostre possibilità»

COSENZA «C’è fermento su cose che leggo, è giusto chiarire e non alimentare cose non vere». Ha esordito così il direttore sportivo del Cosenza calcio Roberto Gemmi nel corso della conferenza stampa post sconfritta di Cittadella tenuta oggi pomeriggio al “San Vito Marulla”. Il momento delicato che sta attraversando la squadra rossoblù (tre sconfitte consecutive e zona playout a un passo) ha spinto il dirigente a metterci la faccia e a non nascondersi, come ha tenuto a ribadire più volte durante i suoi interventi, apparsi pacati e prudenti (anche troppo). La sensazione è che le risposte fornite ai giornalisti non abbiano portato nessun elemento di novità nella crisi che sta attraversando da settimana la squadra rossoblù.

«Su Caserta nessuna conferma e nessun ultimatum»

«Caserta sta allenando la squadra in questo momento – ha detto Gemmi , quindi resta al suo posto. Siamo consapevoli che questo è un periodo complicato che non piace a nessuno, ma stiamo cercando di uscirne. Conosco la B, può capitare a qualsiasi squadra di attraversando un momento no, quindi dobbiamo migliorare sugli errori con equilibrio e saggezza. Volete un titolo su questa conferenza? Io non do titoli. Su Caserta dico che non c’è nessuna conferma e nessun ultimatum da dare. Siamo in attesa di vedere dei miglioramenti».

Il cambio di marcia della squadra

Sul cambio di marcia rispetto alla prima fase del torneo, Gemmi ha ammesso di aver fatto questa analisi e «non ho trovato ancora una risposta precisa. C’è un cambiamento di risultati, è evidente. Se le partite finissero nel primo tempo, noi avremmo un’altra classifica, ma anche su questo dobbiamo migliorare. Dobbiamo lavorare sull’aspetto mentale e fisico, oggi siamo un po’ superficiali nella gestione delle partite e del risultato».

L’obiettivo salvezza e la delusione del presidente Guarascio

«Io ho detto e confermo – ha tenuto a chiarire Gemmi – che l’obiettivo è fare un millimetro in più rispetto all’anno scorso, poi vedremo se faremo anche un centimetro o un metro. Il presidente non è contento ma insieme stiamo cercando di trovare delle soluzioni. Oggi siamo in una fase non positiva e non dobbiamo nasconderci, non dobbiamo trovare alibi. Siamo in linea con gli obiettivi iniziali, ma dobbiamo pensare a migliorare. Forse la comunicazione all’inizio è stata sbagliata, ma non penso che i tifosi non abbiano capito quali sono i nostri obiettivi». Gemmi ha tirato fuori anche l’argomento, uscito fuori su una testata, riguardante alcuni presunti consiglieri di Guarascio che avrebbero consigliato al patron di esonerare Caserta. «Io non so chi siano questi consiglieri – ha dichiarato ironicamente il ds -, non li conosco, il presidente non me ne ha mai parlato. Se mi dite chi sono magari mi faccio un’idea».

Difesa e calciomercato

Sulla difesa: «Guardiamo sempre l’ultimo periodo, ma nel complesso i numeri sono positivi. Però che la difesa abbia bisogno di rinforzi sono d’accordo e ci sto già lavorando. Senza dimenticare che mancano ancora diverse partite all’inizio del calciomercato». Gemmi ha parlato anche dell’aspetto mentale e caratteriale della squadra e del modulo di Caserta (centrocampo a due) che convince poco: «Col Cittadella abbiamo giocato a tre a centrocampo e abbiamo perso. Sono d’accordo sul fatto che l’aspetto mentale è un punto debole di questa squadra. Da questo punto di vista possiamo allenarci e migliorarlo. I calciatori non soffrono il modulo. Quando andavamo bene erano tutti contenti, ora è ovvio che non lo sono, ma non dipende dal modulo. Sull’aspetto tattico parlo molto con il mister, dobbiamo trovare una quadra e non dobbiamo escludere niente, anche se non penso che il problema sia tattico o tecnico. È l’aspetto caratteriale da migliorare. La classifica dice che ci sono giocatori che stanno rendendo meno, soprattutto in attacco».

Le montagne russe e la gara contro il Parma

«Cosenza – ha evidenziato ancora Gemmi – è una città che si ama per le sue emozioni da montagne russe. Sono emozioni bellissime che fanno parte del dna di questa piazza. Posso captare il dispiacere, siamo tutti dispiaciuti, ma siamo convinti che con equilibrio possiamo ritornare ai livelli che meritiamo. Ma se dovesse andare male anche contro il Parma? «Il timing nel calcio faccio fatica a programmarlo – ha risposto Gemmi -. Ciò che accade oggi può cambiare domani. Le valutazioni si fanno dopo le partite. Se io oggi sono qui è perché sono convinto, insieme al presidente, che il nostro progetto sia buono. Ciò che succede a Cosenza, succede anche altrove. Quando e se avremo una percezione diversa da adesso, prenderemo i nostri provvedimenti. Tutti stiamo dando di meno di quello che possiamo dare, a partire da me. Dobbiamo far pari velocemente. Bisogna dare l’anima, serve più cuore».

Il calo di spettatori

«Il calo degli spettatori – ha evidenziato il ds – ci dispiace, ma siamo noi i responsabili. Spetta a noi farli tornare. Anche se, lo ribadisco, non siamo in una fase di disastro completo. Io però la percezione che questa piazza segua la squadra anche con numeri più bassi allo stadio, l’ho sempre avuta. Dobbiamo far tornare l’entusiasmo». Su Florenzi: «Non c’è nessun problema Florenzi (scarso minutaggio, ndr). Viene da un infortunio, quest’anno ha sofferto un po’ ma tutti ci auguriamo che possa tornare il giocatore che conosciamo». (f.v.)

Il Corriere della Calabria è anche su Whatsapp. Basta cliccare qui per iscriverti al canale ed essere sempre aggiornato

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x