Ultimo aggiornamento alle 22:40
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Storia dell’orrore

Via web gli abusi sui figli, arrestati i genitori

La coppia riceveva soldi per vedere le violenze sui loro piccoli. L’inchiesta della Procura di Milano

Pubblicato il: 17/12/2023 – 6:50
Via web gli abusi sui figli, arrestati i genitori

MILANO Trasmettevano in diretta web gli abusi sui propri figli. I video dell’orrore venivano pubblicati online in cambio di denaro versato sul loro conto da numerosi utenti, soprattutto europei. Per questo una coppia di filippini è stata arrestata dalla polizia al termine di lunghe indagini che hanno visto coinvolto anche un italiano che, tra il 2019 e il 2020, aveva pagato per poter ricevere filmati live con minorenni.
L’inchiesta, condotta dal Centro nazionale per il contrasto alla pedopornografia online (Cncpo) e coordinata dalla Procura del tribunale di Milano, ha preso il via da una segnalazione di operazioni finanziarie sospette arrivata, tramite la Guardia di Finanza, dalla Banca d’Italia, successivamente confermata da ulteriori informazioni giunte dalla Homeland Security Investigation statunitense nell’ambito della cooperazione internazionale di polizia avente ad oggetto un network di soggetti coinvolti nel Live streaming child abuse. Un fenomeno, quello della pubblicazione online di abusi su minori, che è diffuso in tutto il mondo.

La vicenda

La coppia di filippini riceveva su un conto online Paypal numerosi versamenti che hanno insospettito gli investigatori. Gli utenti pagavano per ricevere video o per poter partecipare alle streaming in diretta in cui i due abusavano dei propri figli, così come commissionato dai partecipanti stessi. Tra loro c’era anche un italiano.
Lo scorso novembre la polizia postale di Milano aveva effettuato, su delega della magistratura, una perquisizione domiciliare e informatica sui dispositivi sequestrati a uno degli indagati, la cui analisi forense ha consentito di far emergere prove schiaccianti nei confronti della coppia arrestata.
Nel periodo in cui viveva all’estero, la donna trasmetteva in diretta, dietro pagamento, video ritraenti abusi sessuali nei confronti dei suoi due figli minorenni. Per questo nei suoi confronti è stato disposto l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria e il divieto di espatrio, mentre per il marito si sono aperte le porte del carcere.

I dati sugli abusi

Secondo gli ultimi dati forniti dal Servizio Analisi Criminale della Direzione Centrale Polizia Criminale, negli ultimi 10 anni i crimini a danni di minori in Italia sono aumentati del 34%. Nel 2022 sono stati quasi 7.000 (6.857). A peggiorare sono soprattutto le violenze sessuali: +27% in un anno, 906. Le vittime sono per l’89% bimbe e ragazze. E di sesso femminile è anche la prevalenza di vittime per reati come detenzione di materiale pornografico, 71%, o pornografia minorile, 70%.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x