Ultimo aggiornamento alle 16:03
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

l’iniziativa

Catanzaro, la Befana fa tappa al Centro Polivalente di via Fontana Vecchia

Progetto del Centro calabrese di Solidarietà finanziato dall’assessorato comunale alle Politiche sociali

Pubblicato il: 07/01/2024 – 11:03
Catanzaro, la Befana fa tappa al Centro Polivalente di via Fontana Vecchia

CATANZARO La Befana ha fatto tappa anche al Centro Polivalente di via Fontana Vecchia di Catanzaro grazie ad un progetto del Centro Calabrese di solidarietà Ets finanziato dal Comune di Catanzaro, assessorato alle Politiche sociali. Il progetto “La Befana delle ragazze e dei ragazzi”, presentato dall’Ente del terzo settore, guidato dalla presidente Isolina Mantelli, si propone di donare del kit didattici a giovani studenti della città, la cui provenienza da famiglie in difficoltà economica mette purtroppo a rischio il proprio percorso scolastico, connaturandosi come fattore di rischio specifico rispetto alla dispersione e talvolta all’abbandono scolastico. Il kit – composto da quaderni, album, penne, matite, righelli e un compasso – è stato donato a studentesse e studenti delle scuole primarie di secondo grado e delle scuole superiori di ogni quartiere della città, individuati e indicati dall’Assessorato Comunale al Welfare, nel corso di un momento di aggregazione con gli operatori del settore Prevenzione del Centro Calabrese di solidarietà Ets e le famiglie, alla presenza della presidente del CCS Ets Isolina Mantelli, e dell’assessore comunale alle Politiche sociali, Giusy Pino. “I dati più recenti relativi all’incremento dell’abbandono scolastico sono molto preoccupanti – ha affermato la presidente Mantelli – Una problematica, questa, di cui il Centro Calabrese si occupa da tempo. Le fragilità che noi incontriamo hanno tutto un denominatore comune, che sono la povertà educativa. La povertà educativa riunifica le donne maltrattate, la tossicodipendenza, la fragilità nei quartieri periferici. Quindi lavorare sulla povertà educativa anche con piccoli doni che sollevino le famiglie dal costo di un compasso per noi è importante. E’ importante perché forse c’è un potere che ci vuole ignoranti e forse la vera rivoluzione è diventare dei bravi studenti”. “Desidero ringraziare tutti coloro che hanno partecipato a questo importante evento – ha affermato l’assessore alle Politiche sociali, Giusy Pino -. Da molto tempo non si celebrava questa festa in compagnia dei bambini presso il nostro centro polivalente, un’occasione che risale addirittura prima dell’avvento della pandemia. Abbiamo voluto conferire un nuovo slancio alle celebrazioni, riportando alla memoria questa tradizione. Vogliamo sottolineare l’attenzione speciale che dedichiamo ai minori, considerando l’allarmante aumento dell’abbandono scolastico riscontrato recentemente. I regali offerti dalla Befana sono appositamente pensati per sensibilizzare genitori, istituzioni e tutti coloro che ruotano attorno ai bambini sull’importanza dell’istruzione per i più giovani. L’istruzione rappresenta un dono di inestimabile valore, poiché attraverso di essa si offre ai ragazzi e ai giovani la chiave della libertà. La cultura della libertà che si sviluppa attraverso un’educazione adeguata è fondamentale per il progresso individuale e collettivo della società”.

Il Corriere della Calabria è anche su Whatsapp. Basta cliccare qui per iscriverti al canale ed essere sempre aggiornato

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x