Ultimo aggiornamento alle 23:20
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

l’incontro

Aggressione ai sanitari, i sindaci incontrano Battistini. «Potenzieremo il territorio»

Limardo: «Valutiamo la costituzione di parte civile». Il generale alla guida dell’Asp: «Subito provvedimenti a tutela degli operatori»

Pubblicato il: 11/01/2024 – 15:59
Aggressione ai sanitari, i sindaci incontrano Battistini. «Potenzieremo il territorio»

VIBO VALENTIA Si è svolta oggi nella sala consiliare del comune di Vibo Valentia la conferenza dei sindaci vibonesi, convocata dalla presidente Maria Limardo in seguito all’episodio di aggressione subita da alcuni sanitari a Soriano. Presente il commissario dell’Asp Antonio Battistini, il presidente regionale di Federsanità Giuseppe Varacalli e il sindaco di Pizzoni Vincenzo Caruso, medico e vittima insieme a una dottoressa dell’aggressione del 5 gennaio. «Dopo aver saputo che la collega era stata minacciata di morte, sono intervenuto» ha raccontato Caruso. Sulle condizioni della dottoressa si è soffermato anche il commissario Battistini che, dopo averla incontrata, ha aggiunto: «È sconvolta e al momento non ha intenzione di tornare in guardia medica». Solidarietà, in apertura, anche dalla presidente della conferenza dei sindaci, Maria Limardo.

Battistini: «Abbiamo denunciato gli aggressori»

«L’incontro di oggi ribadisce che lavorando insieme troveremo la soluzione migliore per potenziare questo territorio». Il commissario Battistini, nel porgere nuovamente solidarietà e vicinanza agli operatori sanitari aggrediti, ha ribadito la costituzione di parte civile da parte dell’Asp, ma anche di «aver denunciato per interruzione a pubblico servizio, oltre che di aggressione a pubblico ufficiale, gli autori dell’aggressione». Il servizio di guardia medica di Soriano, spiega Battistini, «sarà infatti interrotto, almeno nel periodo di malattia della dottoressa». «Abbiamo subito adottato alcuni provvedimenti a livello provinciale, come telecamere e illuminazione. Lavoriamo anche per prevedere figure di guardiania per tutelare i nostri sanitari». Il generale, nel corso dell’intervento, si è soffermato sulla situazione sanitaria vibonese, in particolare per quanto riguarda le guardie mediche e il 118. «In questi giorni sono arrivate nuove ambulanze che sostituiranno le auto mediche e che aiuteranno negli interventi di supporto alla guardia medica».

«Pochi medici disponibili»

Battistini lancia un appello anche ai cittadini. «La guardia medica non è un pronto soccorso, è un servizio di continuità assistenziale e come tale va utilizzato». Il commissario ha spiegato ai sindaci la «forte carenza di medici» per le postazioni di guardia medica. «In pochi sono disponibili, molte postazioni restano aperte solo grazie a sindaci in pensione che sono stati richiamati o a giovani specializzandi». Sul documento che dimostrerebbe la volontà da parte dell’Asp di accorpare le guardie mediche, dal generale arriva la smentita: «È assolutamente falso».

Limardo: «Istituzioni a tutela dei sanitari»

La presidente della conferenza Maria Limardo, in apertura, ha parlato di una «rete di istituzioni che deve porsi a tutela dei sanitari». «Ho avvertito l’esigenza di convocare la conferenza per manifestare solidarietà al sindaco Caruso, che è anche operatore sanitario». Ma, soprattutto, di «mettere in luce il serissimo problema della sanità, non soltanto a livello locale, ma anche regionale». Nel corso dell’intervento la Limardo ha annunciato l’intenzione di presentarsi parte civile, così come fatto dall’Asp. «Senza dubbio – ha spiegato – se ci sarà la possibilità tecnica di farlo, noi lo faremo». La sindaca ha poi ringraziato per la sensibilità dimostrata il commissario Battistini. «Ci rendiamo conto – ha concluso – della situazione di difficoltà, ma allo stesso modo ci sono cittadini che attendono salute e risposte». (redazione@corrierecal.it)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x