Ultimo aggiornamento alle 23:09
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

l’intervista al Corriere della calabria

La rabbia di Callipo: «Vado avanti, ma le telecamere installate nel distretto industriale non funzionano e nessuno fa nulla»

L’imprenditore vibonese vittima dell’ennesima intimidazione. «Non mi spaventano questi vigliacchi, penso al futuro di 500 dipendenti»

Pubblicato il: 15/01/2024 – 10:51
La rabbia di Callipo: «Vado avanti, ma le telecamere installate nel distretto industriale non funzionano e nessuno fa nulla»

LAMEZIA TERME Un profilo di impegno imprenditoriale e anche sociale con una ferma opposizione alla criminalità organizzata. Pippo Callipo, imprenditore vibonese, non si è mai piegato alle logiche di imposizione del pizzo e non ha ceduto alle pressanti richieste dei picciotti inviati dalla mala per riscuotere i proventi della tassa non dovuta. Ha condotto un’azienda, diventata un colosso, nel solco della legalità. Qualcuno però, nella notte di sabato 13 gennaio, ha voluto ricordargli che la criminalità organizzata è presente e attiva sul territorio e non risparmia nessuno. Una pioggia di proiettili scaricata contro la sede a San Pietro Lametino, ha spinto Callipo a denunciare l’ennesima intimidazione subita. «Ho appreso della notizia dell’intimidazione nell’immediatezza perché c’era il vigilante che svolgeva il suo lavoro all’interno del recinto del capannone e ho pensato “sono alle solite”» – dice Callipo al Corriere della Calabria. «Purtroppo – aggiunge – questa gente non viene mai domata, nella zona ci sono sistemi di telecamere molto avanzate, installate anni fa dal Consorzio Industriale, però non funzionano per mancanza di manutenzione e quindi questa gentaglia ha libertà di muoversi e di fare questo tipo di atti». Callipo non si arrende. «Non sono queste le cose che ci spaventano, andiamo avanti lo stesso. Io devo pensare al futuro che è quasi 500 persone. La mattina quando mi alzo non penso alla famiglia, ai figli o ai nipoti. Devo pensare che ho 500 persone sulle spalle e devo portarle avanti, devo dare la possibilità di guadagnarsi uno stipendio e di mantenere a loro volta la loro famiglia». Tornando all’intimidazione, Callipo parla di «atti commessi da vigliacchi, che non mi scoraggiano». E poi un messaggio ai giovani. «Dovete andare diritti, non trovate scorciatoie, perché vi portano alla fine dell’attività e alla fine della vostra vita, quindi bisogna andare avanti a qualsiasi costo sulla strada giusta e la strada giusta è quella di rivolgersi alla Polizia ed ai Carabinieri, punto, non c’è altro».

Le telecamere non funzionanti

Finanziamenti annunciati e poi non corrisposti per garantire la sicurezza della zona con il ricorso alle telecamera di sicurezza. Ma Callipo denuncia: «Non si muove nessuno. Sulla strada, su ogni palo ci sono due telecamere, uno a destra e uno a sinistra. Di fronte al nostro stabilimento ci sono quattro telecamere, però non funzionano e quindi questa gente si muove liberamente». Il tema della gestione complessiva delle aree industriali – oggetto di una recente inchiesta del Corriere della Calabria – rappresenta evidentemente un tema di strettissima attualità. «Abbiamo i suoli, abbiamo tutto e mancano quei servizi essenziali che danno la sicurezza agli imprenditori che vengono dalla Lombardia, dalla Toscana, dal centro nord Italia, mancano quei servizi che danno la tranquillità che partendo per il weekend quando ritornano trovano tutto come lo avevano lasciato», risponde Callipo. Che aggiunge: «Ecco questo è il discorso e basterebbe poco a farlo, però si dovrebbero interessare gli enti preposti, oltretutto noi a questi enti paghiamo anche delle royalties, paghiamo dei canoni annuali per essere ubicati lì, anche se il terreno è nostro, anche se è di proprietà nostra». (redazione@corrierecal.it)

Il Corriere della Calabria è anche su Whatsapp. Basta cliccare qui per iscriverti al canale ed essere sempre aggiornato

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x