Ultimo aggiornamento alle 19:52
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

DAI TERRITORI

Crotone, per la riqualificazione di piazza Pitagora sul piatto un investimento di almeno 2 milioni

Il sindaco Voce illustra le intenzioni dell’amministrazione comunale: sarà indetto un concorso di idee proposto da Ordini e associazioni di categoria

Pubblicato il: 19/01/2024 – 16:31
Crotone, per la riqualificazione di piazza Pitagora sul piatto un investimento di almeno 2 milioni

CROTONE Sul progetto di riqualificazione di piazza Pitagora l’amministrazione comunale intende investire almeno due milioni di euro e l’intervento da fare sarà deciso elaborando un concorso di idee proposto dagli ordini professionali e dalle associazioni di categoria. L’incontro tenutosi questa mattina nella sala del consiglio comunale di Crotone, quindi, il risultato lo ha dato perché, per la prima volta, l’amministrazione comunale e i rappresentanti di spicchi importanti della città hanno deciso di avviare un percorso condiviso. L’annuncio sulla disponibilità dei fondi da destinare al progetto lo ha fatto il sindaco Vincenzo Voce che ha, appunto, raccolto positivamente le sollecitazioni che gli sono arrivati dai presidenti degli ordini di categoria (Francesco Livadoti,Architetti, Antonio Grilletta, Ingeneri, e nna Maria Oppido, Geometri) e dalle associazioni di categoria (Confcommercio in particolare con il presidente Antonio Casillo). Nell’illustrate le sue idee, a proposito della futura viabilità di piazza Pitagora, Voce ha anche fatto riferimento alla statua di Pitagora, facendo intendere che si dovrà trovare il modo di allocarla proprio nella piazza dedicata al filosofo e matematico. Non ha approfondito l’argomento e né si è ben capito se ha inteso mandare un messaggio alla Soprintendente dei Beni paesaggistici, Stefania Argenti, che sulla collocazione della statua del filosofo in piazza Pitagora si è già espressa negativamente. I due milioni di euro per realizzare il progetto saranno presi dai 16,5 milioni di euro che il Comune ha ottenuto dalla transazione con l’Eni. Il progetto e la spesa saranno inseriti nel bilancio del 2025. Si dovrà, insomma, seguire la trafila della pubblica amministrazione, rispettando i tempi e le regole della burocrazia. Vuol dire che l’attività di riqualificazione non sarà possibile effettuarla in tempi celeri, anche se il sindaco ha detto che la sua amministrazione ha già dimostrato, per altri progetti, di riuscire ad abbattere le lungaggini. Questo si vedrà, così come si vedrà da quale progetto specifico si andrà a togliere i fondi Eni. Il giorno della presentazione dell’elenco delle opere da realizzare con i fondi Eni, Voce aveva indicato due grosse opere da realizzare: una nuova arteria per decongestionare il traffico proveniente dal quartiere Farina-Tufolo e la riqualificazione dei serbatoi dell’acqua di San Giorno. La realizzazione della seconda opera avrebbe dovuto risolvere quasi interamente le crisi idriche, che puntualmente interessano Crotone e creano enormi disagi ai cittadini. Non c’è mai stata una rettifica ufficiale, ma la notizia che circola è che l’intervento sui serbatoi non dovrebbe essere più realizzato. I due milioni di piazza Pitagora saranno presi dalla somma dei serbatoi?

Il Corriere della Calabria è anche su WhatsApp. Basta cliccare qui per iscriverti al canale ed essere sempre aggiornato

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x