Ultimo aggiornamento alle 23:22
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

il fatto

Assalto a un portavalori in Sardegna, cinque feriti

Commando formato da oltre 10 persone armate di Kalashnikov

Pubblicato il: 31/01/2024 – 13:09
Assalto a un portavalori in Sardegna, cinque feriti

Era formato da oltre dieci persone il commando armato di Kalashnikov che stamane, attorno alle 8.15, ha assaltato un furgone portavalori e altri due mezzi blindati della Vigilpol sulla strada statale 131 ‘Carlo Felice’, nel Sassarese, all’altezza del bivio per Siligo. La Squadra mobile di Sassari, guidata dal dirigente Michele Mecca, sta cercando di ricostruire nel dettaglio la dinamica della rapina, che ha causato cinque feriti fra le guardie giurate, una colpita a una gamba da un colpo d’arma da fuoco. Sono in corso le ricerche dei banditi, arrivati incappucciati e in tute mimetiche, che hanno bloccato la principale arteria della Sardegna usando catene e appiccando fuoco a due veicoli. A circa due chilometri di distanza dal primo blocco, i rapinatori hanno piazzato un auto compattatore dei rifiuti in mezzo alla carreggiata, contro cui è finito il primo blindato della Vigilpol, che viaggiava in direzione Cagliari. Il conducente è rimasto ferito in modo grave ed è stato trasportato in ospedale dall’elisoccorso. Un altro vigilante, che era su uno dei blindati, è stato raggiunto a una gamba dai numerosi colpi di Kalashnikov sparati dal commando. Le sue condizioni non sono gravi. Altri tre colleghi hanno riportato contusioni e traumi nel tamponamento che è seguito all’urto del primo blindato con l’auto compattatore. Uno dei blindati è stato poi aperto con seghe circolari dai rapinatori, che si sono impossessati del denaro contenuto all’interno. Ancora il bottino non è stato quantificato, sono in corso le verifiche della società di vigilanza.

«Nessun conflitto a fuoco»

«Non c’e’ stato nessun conflitto a fuoco con le forze dell’ordine», ha precisato il dirigente della Squadra mobile, con riferimento a una notizia circolata poco dopo la rapina. «La smentiamo fermamente, anche perché ha creato grande preoccupazione fra gli appartenenti alle forze dell’ordine. Stiamo battendo a tappeto tutta la provincia e quelle vicine», ha confermato Mecca, a proposito della caccia all’uomo in corso. «Tutte le forze dell’ordine sono impegnate sul campo». In una strada vicina è stato trovato un mezzo, abbandonato dai banditi, con dentro dell’esplosivo, contenuto in un borsa e già innescato, che gli artificieri della polizia sono impegnati a disinnescare. Una pattuglia della polizia è arrivata pochi istanti dopo la rapina ed è riuscita a intercettare due delle auto usate dai banditi per la prima parte della loro fuga

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x