Ultimo aggiornamento alle 22:43
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

La nota

Sistema bibliotecario vibonese, Signoretta risponde alla Princi: «Abbiamo rendicontato tutte le attività»

Il presidente del Sbv rilancia: «L’apporto della Regione indispensabile per arrivare a una soluzione politica del caso»

Pubblicato il: 23/02/2024 – 12:11
Sistema bibliotecario vibonese, Signoretta risponde alla Princi: «Abbiamo rendicontato tutte le attività»

VIBO VALENTIA Continua a far discutere il caso del Sistema bibliotecario vibonese. Dopo la riunione del tavolo istituzionale con il presidente Fabio Signoretta che, in comune accordo con gli altri sindaci, ha auspicato una presa di posizione della Regione sulle sorti del Sbv, è arrivata ieri la risposta della vicepresidente della Giunta regionale. Princi ha spiegato che la Regione è al momento «impossibilitata ad instaurare qualsivoglia rapporto giuridico con l’ente». In risposta è arrivato l’intervento del presidente uscente del Sistema bibliotecario Fabio Signoretta «con l’esclusiva finalità di fare chiarezza». «Il riferimento all’assenza di rendicontazione da parte del Sbv risulta oggi fuorviante. E ciò alla luce dello sforzo profuso negli ultimi mesi dall’Assemblea dei Sindaci, dalla Presidenza e dalla Direzione dell’Ente che ha consentito di giungere alla rendicontazione, seppur in modo tardivo, di tutti i progetti pregressi e di tutti i bilanci consuntivi mancanti, come da notifica alla stessa Regione. Si trattava certamente di atti dovuti ma si ritiene comunque non proficuo sminuire un percorso amministrativo virtuoso che oggi consente di avere un quadro debitorio e creditorio chiaro e cristallizzato. Peraltro, sono stati rendicontati non solo tutti i progetti eseguiti, ma anche quelli in itinere. Nel merito di dette rendicontazioni, non è mai giunta, da parte dei molteplici soggetti interessati, obiezione o eccezione alcuna»

«La spesa delle somme ricevute è stata rendicontata»

 «La somma – continua Signoretta – di cui la Regione vanta il credito è quella relativa allo stanziamento delle risorse per il Polo Regionale Bibliotecario riferita all’annualità 2021, pari a 63mila euro. Ma anche su questo punto va fatta chiarezza. I termini ristretti e la carenza di organico non hanno reso possibile la rendicontazione tempestiva e ciò ha originato il credito, per violazione di quanto sancito dall’atto di sottomissione stipulato fra i due enti. Tuttavia, va aggiunto, per amore di verità, che sia pure con ritardo, già qualche mese fa, la spesa delle somme ricevute è stata rendicontata e l’attività del Polo, regolarmente svolta per il periodo di riferimento. Nulla quaestio in punta di diritto sulla pretesa della Regione. Ma la rendicontazione effettuata e l’attività assicurata anche per il periodo interessato offrono elementi di lettura più approfondita e coerente della dinamica dei fatti. Insomma, nessuna nega ritardi, disguidi e criticità varie. Ma dalla valutazione in atti, anche grazie alla rendicontazione totale dell’attività del Sbv e dai bilanci approvati, la trasparenza amministrativa è un dato perseguito all’unanimità da parte di tutti gli organismi interessati. Per il futuro, si ritiene che l’apporto della Regione sarà certamente indispensabile per addivenire ad una soluzione politica delle vicende connesse al Sbv».

Il Corriere della Calabria è anche su WhatsApp. Basta cliccare qui per iscriverti al canale ed essere sempre aggiornato

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x