Ultimo aggiornamento alle 22:38
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 1 minuto
Cambia colore:
 

la posizione

Gasparri: «Legalizzare la cannabis ridurrebbe di pochi punti percentuali i proventi della ‘ndrangheta»

Secondo il senatore di Forza Italia «la criminalità realizza i suoi guadagni soprattutto con altre droghe»

Pubblicato il: 25/02/2024 – 17:28
Gasparri: «Legalizzare la cannabis ridurrebbe di pochi punti percentuali i proventi della ‘ndrangheta»

ROMA «In Italia non ci sarà mai la legalizzazione della cannabis. La criminalità realizza i suoi proventi soprattutto con altre droghe e che la legalizzazione della cannabis ridurrebbe di pochi punti percentuali i proventi della ‘Ndrangheta e della mafia». Lo dichiara il capogruppo di Forza Italia al Senato Maurizio Gasparri. «La cannabis – continua – fa male perché contiene principi attivi molto pericolosi. (…) Dovremmo semmai intensificare l’azione di prevenzione nei confronti delle dipendenze. E dobbiamo portare fuori dal carcere i detenuti tossicodipendenti perché nelle comunità troveranno sicuramente una condizione migliore per il recupero della loro vita. I fautori della legalizzazione della droga sono propugnatori dalla distruzione della vita e favoriscono proprio quelle attività criminali che dai propagandisti della droga traggono beneficio. Dicano quello che vogliono. Saranno sconfitti ora e sempre».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x