Ultimo aggiornamento alle 18:58
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

DALLA CITTADELLA

Azienda Zero, Occhiuto accelera ancora i tempi: ecco cosa dovrà fare Miserendino nel 2024

Il presidente della Regione ha assegnato gli obiettivi di mandato al commissario straordinario dell’ente di governance della sanità – IL DOCUMENTO

Pubblicato il: 27/02/2024 – 16:42
Azienda Zero, Occhiuto accelera ancora i tempi: ecco cosa dovrà fare Miserendino nel 2024

CATANZARO Il presidente della Regione Roberto Occhiuto accelera i tempi per raggiungere la piena operatività di Azienda Zero, l’ente di governane della sanità calabrese che avrà il compito di accentrare alcune importati funzioni oggi in capo alle Asp, di colmare il deficit amministrativo delle aziende territoriali e consentire loro di dedicarsi ai Lea. Dopo aver adottato il regolamento che dovrà presiedere al trasferimento delle funzioni finora all’Asp, con un altro decreto sottoscritto anche dai sub commissari Iole Fantozzi ed Ernesto Esposito Occhiuto ha assegnato anche gli obiettivi di mandato per il 2024 al neo commissario di Azienda Zero, Gandolfo Miserendino, insediatosi da alcune settimane alla guida dell’ente regionale. Tra gli obiettivi – che si possono consultare nel file allegato alla fine dell’articolo – ci sono tra gli altri il “rispetto della garanzia dei livelli essenziali di assistenza” attraverso la attivazione del cruscotto direzionale e di piattaforme informatizzate accessibili da parte delle aziende del Ssr” e il “monitoraggio dei flussi trasmessi dalle aziende attraverso un controllo su tempistiche, qualità e completezza”, e poi “la crescita dei livelli di qualità dell’assistenza” e il “rispetto dei tetti di spesa e miglioramento dell’efficienza dei servizi sanitari”. Nel decreto si specifica che “gli obiettivi da assegnare” a Miserendino “devono convergere, altresì, verso il celere superamento delle criticità rilevate dai Tavoli di monitoraggio in relazione all’attuazione del Programma operativo regionale vigente”. L’azione del commissario di Azienda Zero sarà ovviamente sottoposta a valutazioni periodiche, a cadenza trimestrale: “Il compenso aggiuntivo – si legge infine nel Dca – sarà corrisposto al commissario straordinario che nella valutazione avrà raggiunto la soglia minima del 50% dei singoli obiettivi assegnati”. (c. a.)

Il Corriere della Calabria è anche su WhatsApp. Basta cliccare qui per iscriverti al canale ed essere sempre aggiornato

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x