Ultimo aggiornamento alle 9:19
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 5 minuti
Cambia colore:
 

verso le elezioni

Guerre di posizioni nel centrodestra. Suggestione Sbarra per Fi. E Durigon detta la linea della Lega

Rumors sulla candidatura del sindacalista alle Europee con FI. Il sottosegretario traina il Carroccio, che litiga con gli azzurri alle Comunali

Pubblicato il: 06/03/2024 – 16:58
Guerre di posizioni nel centrodestra. Suggestione Sbarra per Fi. E Durigon detta la linea della Lega

CATANZARO Partite a scacchi sotterranee nel centrodestra. Il vento delle elezioni europee e amministrative agita la maggioranza che governa a Roma e a Catanzaro e scuote i partiti all’interno e nei loro rapporti reciproci. Il congresso di Forza Italia e gli appuntamenti elettorali di queste settimane stanno ridisegnando gli equilibri nazionali e quindi anche quelli territoriali, con un radicale cambio di prospettiva rispetto al quadro finora cristallizzato. In questo scacchiere la Calabria si appresta a diventare probabilmente il terreno di scontro e di conta nel centrodestra, soprattutto tra Forza Italia e la Lega, ma anche nei singoli partiti della coalizione. Due i dati di cui si deve tenere conto in questa analisi: il primo è l’esito del congresso nazionale di Forza Italia con la designazione di Antonio Tajani a segretario nazionale e di Roberto Occhiuto tra i suoi quattro vice, il secondo è la figura di Claudio Durigon, il sottosegretario al Lavoro della Lega che Matteo Salvini ha letteralmente “piazzato” in Calabria per guidare, di fatto, il Carroccio in questa delicatissima fase nella quale tutti, a partire dai leghisti, si giocano tanto se non tutto. Due dati che inevitabilmente dispiegano già i loro effetti nelle trattative per le candidature alle Europee e alle Comunali.

Le Europee

Nella corsa per Strasburgo gli analisti politici delineano nuovi scenari anzitutto in Forza Italia. Rumors romani riferiscono che Tajani avrebbe offerto un seggio a Gigi Sbarra, il segretario generale della Cisl, calabrese doc, tra gli ospiti d’onore del congresso azzurro di dieci giorni fa. Il mandato di Sbarra alla guida della Cisl scade nei prossimi mesi e per lui un orizzonte politico è ritenuto scontato dagli analisti: indiscrezioni parlano di una possibile discesa in campo di Sbarra già alle Europee, centravanti di sfondamento di Forza Italia nel collegio Sud con la benedizione di Tajani, con il quale il feeling sarebbe fortissimo, ma lo scenario più plausibile resta quello di un altro mandato sindacale per Sbarra e poi di una sua futura candidatura alle Politiche. Quel che è certo comunque è che Forza Italia ha l’assoluta necessità di schierare alle Europee una squadra di altissimo livello e soprattutto dal notevole peso elettorale, e per questo avrebbe iniziato a scaldare i motori l’assessore regionale all’Agricoltura Gianluca Gallo, il più votato alle elezioni per la Cittadella di quasi due anni e mezzo fa. Un nome forte per reggere l’onda d’urto della Lega che da tempo sembra aver scelto proprio la Calabria come il teatro della disfida, “insediando” nella regione il poderoso Durigon, braccio operativo della campagna acquisti e custode della linea del Carroccio sul territorio calabro. La Lega alle Europee nel collegio Sud schiererà l’uscente Aldo Patriciello, ex forzista con un buon seguito anche in Calabria, affiancandogli la parlamentare cosentina Simona Loizzo, mentre resta ancora incerta la candidatura del presidente del Consiglio regionale Filippo Mancuso, che pure nei giorni scorsi si è visto con Durigon ma senza al momento alcun impegno formale. Lo sfondo è comunque il braccio di ferro Forza Italia-Lega, con Fratelli d’Italia invece al momento alla finestra: per le Europee in Calabria i meloniani in effetti non vivono gli affanni degli alleati, avendo di fatto già concordato la candidatura in tandem dell’uscente Denis Nesci e della presidente della prima Commissione del Consiglio regionale Luciana De FrancescoMa c’è attenzione anche per le mosse di Azione, che a livello regionale in Calabria è alleato del centrodestra: per i calendiani cresce sempre di più la possibilità di una candidatura alle Europee del vicesindaco metropolitano di Reggio Calabria, Carmelo Versace, ma verosimilmente sarà chiamato a scendere in campo anche uno dei due big del partito regionale, o Francesco De Nisi o Giuseppe Graziano.

Le Amministrative

Ma i giochi nel centrodestra sono aperti anche per le Amministrative, che in Calabria riguarderanno soprattutto due centri, un capoluogo come Vibo Valentia e una delle città più grandi della regione, Corigliano Rossano. Nel centrodestra il ruolo di “mazziere” sembra averlo anche qui Forza Italia trainata da Occhiuto e dal coordinatore regionale Francesco Cannizzaro: a Vibo, dopo la rinuncia alla ricandidatura dell’uscente Maria Limardo, gli azzurri punterebbero sul dirigente generale del Dipartimento Lavoro Roberto Cosentino, mentre a Corigliano Rossano il nome di Fi è quello di Pasqualina Straface, già sindaco di Corigliano in passato. Nessun problema – almeno così sembra – con Fratelli d’Italia, diversi problemi invece con la Lega a Corigliano Rossano come a Vibo, dove secondo fonti accreditate al momento Durigon non avrebbe intenzione di mettere a disposizione il simbolo del Carroccio alla coalizione di centrodestra. Occhi puntati poi anche qui su Azione: a Corigliano Rossano appare difficile un ripensamento sul candidato sindaco già individuato dall’area centro, il giovane Mattia Salimbeni, anche se il pressing di Forza Italia si stia facendo ora dopo ora sempre più pressante (“ci sono anche equilibri regionali da considerare”, fanno intendere da Fi), diverso invece lo scenario che potrebbe verificarsi a Vibo Valentia, perché i centristi potrebbero ritirare dal campo il nome di Stefano Luciano per convergere sul candidato targato Forza Italia. (a. cant.)

Il Corriere della Calabria è anche su WhatsApp. Basta cliccare qui per iscriverti al canale ed essere sempre aggiornato

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x