Ultimo aggiornamento alle 8:44
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 4 minuti
Cambia colore:
 

la visita

Conte a Vibo per confermare il sostegno a Romeo: «Qui un progetto che ci soddisfa» – FOTO

Il leader del M5S ha incontrato nella sede locale associazioni e sindacati, lanciando l’idea di un polo tecnologico delle professioni

Pubblicato il: 15/04/2024 – 13:09
Conte a Vibo per confermare il sostegno a Romeo: «Qui un progetto che ci soddisfa» – FOTO

VIBO VALENTIA «Benvenuto a Vibo Presidente». Lo striscione accoglie Giuseppe Conte nella sua seconda tappa calabrese, dopo aver fatto visita ieri a Corigliano Rossano annunciando il suo sostegno al candidato Flavio Stasi. Il leader del M5S arriva nel capoluogo vibonese per un altro endorsement, quello a Enzo Romeo, candidato di un fronte progressista dal campo largo che include i grillini e il Partito Democratico, la cui segretaria nazionale Elly Schlein è già venuta circa due mesi fa nell’incontro svolto a Palazzo Gagliardi. La prima visita di Conte è invece nella sede locale del Movimento, lungo Corso Vittorio Emanuele, dove ha incontrato associazioni e sindacati. Tra questi Cgil, Siulp e Confindustria, ma ad attendendo oltre ai parlamentari calabresi Riccardo Tucci e Anna Laura Orrico, anche il candidato alle Europee Pasquale Tridico e il sindaco di Catanzaro Nicola Fiorita. Al termine della riunione Conte ha incontrato sotto la sede il Prefetto di Vibo Giovanni Paolo Grieco.

«A Vibo un progetto che ci soddisfa»

«Qui a Vibo è stato costruito un progetto che ci soddisfa per quanto riguarda gli obiettivi». L’ex Presidente del Consiglio al termine dell’incontro con le sigle sindacali si sofferma con i giornalisti affrontando il tema del campo largo, un’alleanza che nel capoluogo vibonese sembra essere solida tanto da far parlare di “modello Vibo” da estendere nel territorio regionale. Una situazione in controtendenza rispetto ai problemi a livello nazionale e, soprattutto, in Puglia. «Appoggiamo convintamente Romeo, il Movimento vuole essere coprotagonista e partecipe di questo progetto» ha ribadito il leader. A differenza di quanto sta avvenendo in Puglia e a Bari, dove oggi Nicola Colaianni ha ritirato la sua candidatura. «Io non sacrifico alcun campo largo in nome della questione morale, che comunque deve essere una premessa imprescindibile per un’azione politica che sia sana ed efficace. Deve riguardare tutte le fazioni politiche, non solo il campo largo». Su Bari glissa: «Lasciamo lavorare le forze locali».

Sul tema della legalità

Da leader dei 5 stelle un attacco al centrodestra, che sarebbe «sordo e miope di fronte alla questione morale, alla legalità, alla corruzione. Noi dobbiamo affrontarli su questo terreno, anzi loro stanno creando delle sacche di impunità. Una giustizia a doppio regime: con i guanti di velluto quando si tratta di amici, inflessibile con i cittadini». Sulla possibilità che si rompa il campo largo anche a Vibo, Conte specifica: «Io non sono il castigatore di nessuno, il Movimento non è il moralizzatore in casa altrui. Dobbiamo semplicemente fare in modo che tutta la politica possa uniformarsi a livelli di legalità, di sensibilità per la lotta alla corruzione e alla malavita organizzata in modo costante e non episodico e in maniera capillare su tutto il territorio nazionale».

L’idea di un polo tecnologico delle professioni

Per Conte una rapida visita alla sede del candidato Romeo, dove è tornato a parlare delle elezioni vibonesi. «Bisogna avere consapevolezza che questa sfida va vinta, ma serve impegnarsi. Perché noi non offriamo posti di lavoro o voti di scambio, noi offriamo un progetto che possa rilanciare le forze sane di questa comunità» ha detto il leader dei cinque stelle. «Oggi è stata una giornata anche per me di grande apprendimento. Ho avuto l’opportunità di conoscere il territorio e approfondire la realtà di questa provincia». L’ex Presidente lancia per Vibo Valentia la proposta di istituire un «polo tecnologico delle professioni. Dobbiamo offrire un progetto di formazione seria, tenendo conto delle industrie che ci sono e delle importanti realtà turistiche e agroalimentari. Sarebbe bello di concentrarci su questo progetto per trattenere i giovani, ma anche per dare opportunità a chi è fermo e non riesce a lavorare». Da Conte l’invito alle stesso Romeo a prendersi questo impegno, sottolineando che «non mancherà il mio contributo». (Ma.Ru.)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x