Ultimo aggiornamento alle 22:52
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

verso il voto

Europee, è ufficiale: Tassone accetta la candidatura del Pd

Dopo l’indiscrezione del Corriere della Calabria arriva la conferma. «Ho accettato con spirito di servizio e di responsabilità»

Pubblicato il: 23/04/2024 – 8:42
Europee, è ufficiale: Tassone accetta la candidatura del Pd

Dopo l’indiscrezione del Corriere della Calabria, arriva l’ufficialità. Luigi Tassone sarà il candidato del Pd alle prossime elezioni Europee. Lo ha scritto lui stesso sul proprio profilo Facebook, in un post apparso questa mattina.

«Su richiesta del mio partito ho accettato di candidarmi al Parlamento Europeo con la velleità che anima il mio agire politico: stare tra e con la gente. La politica diventa poca cosa se non è sospinta dalla speranza di un mondo sempre migliore. Anzi, dal desiderio di realizzarlo. Nelle ultime ore più volte mi è tornata in mente questa massima del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, un enunciato che ho fatto mio nel momento in cui da tantissimi amministratori, da molti amici e dirigenti di partito che mi hanno esortato e spronato a farlo, ho deciso di accogliere l’invito rivoltomi dai vertici nazionali e regionali del mio partito e di candidarmi alle elezioni per il rinnovo del Parlamento europeo. Sono candidato del PD al Parlamento Europeo nella circoscrizione Sud. Ringrazio la segretaria nazionale Elly Schlein, il segretario regionale e mio amico Nicola Irto, per la stima espressa. Ringrazio tutte e tutti coloro i quali in queste ultime ore stanno manifestando sostegno per un candidatura che nasce dall’unica velleità che anima il mio agire politico, ossia stare tra le gente e con la gente. Ho accettato con spirito di servizio e di responsabilità, con determinazione e con rinnovato entusiasmo, convinto che le elezioni Europee rappresentino da un lato una sfida a cui non possiamo sottrarci perché è in gioco il futuro della nostra agricoltura, del nostro turismo, della nostra economia, della nostra terra e dei nostri figli e dall’altro l’occasione per costruire casa per casa, quartiere per quartiere, comune per comune una prospettiva contrapposta e alternativa al mero populismo della destra che dalla Calabria a Bruxelles non riesce ad andare oltre gli slogan e i vuoti annunci con scarsi risultati che sono sotto gli occhi di tutti. L’Europa che vogliamo è fondata sui diritti, sulle libertà, sul lavoro e sulla solidarietà. L’Europa che vogliamo è un baluardo della Pace e della convivenza fra i popoli che si autodeterminano. Nella campagna elettorale porterò la battaglia decisiva per il Mezzogiorno e per l’Italia contro la autonomia differenziata, disegno pericoloso giustamente definito la secessione dei ricchi. Sarà una esperienza collettiva, per come ho sempre inteso la politica, nell’esclusivo interesse dei cittadini, a partire da quelli più deboli».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x