Ultimo aggiornamento alle 16:39
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

la novità

Mercato ittico di Corigliano Rossano, l’asta diventa elettronica – FOTO

Esperienza apprezzata dagli operatori. Abbandonata la contrattazione “a voce” per passare alla nuova modalità di vendita

Pubblicato il: 13/05/2024 – 9:44
Mercato ittico di Corigliano Rossano, l’asta diventa elettronica – FOTO

CORIGLIANO ROSSANO È stata un successo la prima asta del pesce avvenuta in modalità elettronica al Mercato ittico nel porto di Corigliano-Rossano. Esperienza apprezzata da tutti gli operatori, che hanno abbandonato la contrattazione “a voce” per passare alla modalità di vendita mediante asta a ribasso. Il sistema è stato percepito come molto intuitivo, grazie anche all’utilizzo degli Smart Device e-Fish e sicuramente competitivo oltre che trasparente dal punto di vista commerciale. La prima sessione dimostrativa della nuova automazione elettronica della sala d’asta, finanziata a valere su risorse del PO FEAMP 2014/2020 gestito dalla Regione Calabria, si è tenuta lo scorso giovedì 10 maggio. L’attività è stata organizzata nell’ambito del Programma European Urban Initiative che ha permesso lo scambio di buone pratiche tra la città greca Pireo e la città di Corigliano Rossano (Bando City-to-City Exchange). Alla sessione dimostrativa hanno assistito Michail Bourmpos e leni Anezyri, rispettivamente Direttore del Dipartimento ICT e Responsabile del Dipartimento per gli Investimenti Territoriali Integrati del Comune di Pireo (Grecia), e, per il Comune di Corigliano Rossano, il sindaco Flavio Stasi, il vicesindaco Maria Salimbeni, il Dirigente Giovanni Soda, il RUP Giuseppe De Caro e i funzionari del Dipartimento Programmazione, che ha concepito e attuato l’intervento.

Evidenti i vantaggi tratti dall’intervento realizzato, grazie all’uso di tecnologie avanzate, infatti, si modernizza ed evolve in maniera esponenziale l’intero processo di vendita all’asta dei prodotti ittici, producendo molteplici vantaggi legati alla tracciabilità, trasparenza e soprattutto alla valorizzazione del prodotto locale; pertanto, vantaggi per tutte le parti interessate (stakeolders). La prima sessione d’asta automatizzata è stata disposta alla vendita della singola cassa di prodotto per specie ittica, ma il nuovo sistema consente anche la sessione multipla di vendita delle casse, e questa possibilità permette di interfacciarsi esattamente con le esigenze del Mercato Ittico per via delle considerevoli quantità di prodotto di alcune specie rispetto ad altre. l’innovativo software gestionale include l’emissione diretta di etichettatura, documenti di trasporto e fatturazione, apportando così notevole semplificazione contabile, celerità e trasparenza, a tutela di tutti gli operatori del mercato. Il sistema E-Fish contempla inoltre moduli per la partecipazione all’asta in remoto e quindi prossima frontiera per il mercato ittico dell’asta telematica on line. La transizione al nuovo sistema verrà attuata gradualmente al fine di non interrompere la consueta commercializzazione dei prodotti, il nuovo sistema messo a punto consente di restituire dignità lavorativa ai pescatori, i quali possono, attraverso la selezione del prodotto, “spuntare” prezzi più alti e giusti, che consentono di affrontare meglio i costi digestione della loro attività, sempre più elevati anche a causa del caro carburante; Altrettanta soddisfazione è stata registrata dagli acquirenti più piccoli (pescherie, ristoratori ecc.) che spesso in passato dovevano accontentarsi della parte residua delle aste; ma l’entusiasmo per il nuovo sistema è stato collettivo per tutti i vari acquirenti. Il livello del Mercato Ittico di Corigliano-Rossano di fatti s’innalza, dal miglioramento delle performance organizzative ne consegue maggiore prestigio, visibilità e attrattiva di nuova clientela. Soddisfatto si è detto anche il Commissario del mercato ittico, Tonino Fusaro, il quale ha evidenziato un ulteriore aspetto positivo del progetto finanziato dal PO FEAMP 2014/2020 e attuato dal Comune di Corigliano Rossano: l’impianto fotovoltaico realizzato è l’utilizzo della nuova macchina produttore di ghiaccio, consentono di ridurre le spese energetiche di oltre 10.000 euro l’anno, favorendo notevolmente il raggiungimento dell’equilibrio finanziario della Meris SC.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x