Ultimo aggiornamento alle 10:46
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

il caso

Gemmi: «Cosenza, non volevo andarmene. Ho aspettato invano una risposta dalla società»

Il messaggio polemico del direttore sportivo: «Sarei rimasto. Questo non è un addio, ma un arrivederci»

Pubblicato il: 10/06/2024 – 12:03
Gemmi: «Cosenza, non volevo andarmene. Ho aspettato invano una risposta dalla società»

COSENZA Dopo giorni di silenzio, Roberto Gemmi, direttore sportivo in uscita (verso Empoli) del Cosenza, esce allo scoperto con un messaggio rivolto alle città. E le sue parole sembrano tutt’altro che pacifiche nei confronti del club silano e in particolare del presidente Eugenio Guarascio. «Cari Cosentini, ciao a tutti – scrive Gemmi –. È difficile esprimere le emozioni che provo in questi giorni ed anche pensare che non sarò più il ds del Cosenza. Non era ciò che mi aspettavo, non era ciò che volevo. Cosenza, al contrario di quello che mi dicevano prima di arrivare qui, è un posto meraviglioso. Qui sono nate amicizie profonde, ho conosciuto persone straordinarie e persone che amo. Le nostre strade si divideranno, ma non per mia volontà. Non è mai stata una questione di soldi, ma, per me, solo di cuore. Ho aspettato, invano e ben oltre il limite, una risposta alle mie chiamate. Alla fine, sono stato costretto a darmi una risposta da solo e non avrei voluto fosse questa. Ora mi attende una nuova avventura che mi dà molta carica ed adrenalina, io ed Armando (Perna, collaboratore di Gemmi al Cosenza ndr) ne siamo grati e fieri e non vediamo l’ora di iniziare. Ci tengo a salutare e ringraziare tutti, sperando di non dimenticare nessuno. Ringrazio la società, Kevin, il segretario, lo staff medico, i giocatori, gli allenatori ed i loro staff, il personale della sede, i magazzinieri, i mitici stewards Marcello e Giorgio e tutti gli addetti ai lavori.
Sono orgoglioso di aver lavorato in questo club, in questa città che è diventata la mia casa e che continuerà ad esserlo. L’abbraccio più grande va a voi tifosi, grazie per avermi spronato, criticato, aiutato a migliorare e per avermi fatto vivere emozioni forti ed indimenticabili. Siate sempre orgogliosi di voi, perché io lo sono. Questo – conclude Gemmi – non è un addio, ma un arrivederci. Jamu Lupi Sempre».
Un messaggio chiaro alla città quello di Gemmi, lasciato per settimane senza risposte dal patron Guarascio che, di fatto, attraverso la strategia del silenzio (non ha mai risposto alle chiamate del ds) ha fatto la sua scelta. Ora non è del tutto escluso che anche William Viali possa lasciare Cosenza. Il tecnico, molto apprezzato dalla piazza cosentina e dalla sua squadra, potrebbe pagare il prezzo del divorzio tra il club e il dirigente di Torre del Greco.
Nelle prossime ore il Cosenza dovrebbe annunciare il duo Ursino-Delvecchio (leggi qui) nei ruoli di direttore generale e direttore sportivo. (f.v.)

Il Corriere della Calabria è anche su Whatsapp. Basta cliccare qui per iscriverti al canale ed essere sempre aggiornato

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x