Ultimo aggiornamento alle 23:55
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

l’annuncio

Ponte sullo Stretto, fissata l’udienza sui ricorsi. Ciucci: «Apertura al traffico nel 2032»

La sezione Imprese del tribunale di Roma ha fissato l’udienza il 27 settembre alle 11.30

Pubblicato il: 24/06/2024 – 18:07
Ponte sullo Stretto, fissata l’udienza sui ricorsi. Ciucci: «Apertura al traffico nel 2032»

ROMA La sezione Imprese del tribunale di Roma ha fissato per venerdì 27 settembre, alle 11:30, la prima udienza per la trattazione dell’azione inibitoria collettiva presentata lo scorso 13 giugno, su incarico di 104 privati cittadini, contro la Stretto di Messina spa. Lo annunciano gli avvocati Aurora Notarianni, Giuseppe Vitarelli, Maria Grazia Fedele e Antonino De Luca, che fanno parte del collegio di difesa. «È stato compiuto il primo passo – dichiarano i legali – affinché, con questo nostro ricorso, si possa ottenere la cessazione da parte della società Stretto di Messina di ogni atto o comportamento pregiudizievole dei diritti e degli interessi collettivi diffusi e giuridicamente protetti». Intanto da Catania, Ciucci fa sapere che non ci saranno intoppi. «Entro fine anno avrà luogo l’approvazione del progetto definitivo da parte del Cipess, con l’avvio della fase realizzativa con il programma delle opere anticipate (cantierizzazione, bonifica ordigni bellici, sondaggi archeologici, espropri) nonché la redazione del progetto esecutivo. Confermati i tempi di apertura al traffico nel 2032». Lo ha detto l’Ad della società Stretto di Messina, Pietro Ciucci, incontrando, con ida Nicotra, componente del Cda, a Palazzo degli Elefanti, il sindaco di Catania, Enrico Trantino. «E’ un obiettivo prioritario del premier Meloni, del ministro Salvini e di tutto il Governo – ha commentato il sindaco Trantino – che va raggiunto prima possibile nell’interesse della Sicilia, della Calabria e di tutto il Meridione che da un secolo aspettano un collegamento stabile dell’isola con il Continente. L’esperienza di Ciucci è certamente preziosa per dare una prospettiva concreta al Ponte, che è la madre di tutte le altre infrastrutture, stradali e ferroviarie, che verranno inevitabilmente generate dalla sua costruzione facendole diventare ancor più indispensabili di quanto già non lo siano adesso».

Consiglio dei ministri, anche il Ponte nel dl Infrastrutture

 Il Consiglio dei ministri in serata ha intanto approvato un decreto-legge che introduce disposizioni urgenti per le infrastrutture e gli investimenti di interesse strategico, per il processo penale e in materia di sport. Il testo, si legge in una nota di Palazzo Chigi, introduce norme volte a disciplinare l’aggiornamento dei piani economico finanziari delle concessioni autostradali; garantire la tempestiva operatività della società Stretto di Messina S.p.A. e assicurare il rispetto del cronoprogramma relativo alla realizzazione del collegamento stabile tra la Sicilia e la Calabria, attraverso semplificazioni amministrative volte, tra l’altro, a consentire l’approvazione per fasi costruttive del progetto esecutivo.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x