Ultimo aggiornamento alle 19:18
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Nuovo teatro popolare, il caso Cotronei a Versailles

Sono in corso a Versailles, dal 29 maggio, gli Incontri internazionali per un nuovo Teatro popolare, che hanno inaugurato il festival “Le mois Molière”. Nell’ambito degli incontri, presieduti dal s…

Pubblicato il: 03/06/2012 – 19:15
Nuovo teatro popolare, il caso Cotronei a Versailles

Sono in corso a Versailles, dal 29 maggio, gli Incontri internazionali per un nuovo Teatro popolare, che hanno inaugurato il festival “Le mois Molière”. Nell’ambito degli incontri, presieduti dal sindaco di Versailles Francois de Maziéres, è stato presentato il progetto della Residenza Teatrale di Cotronei “Le arti del gesto”. L`invito era stato rivolto qualche mese fa perché il progetto è stato ritenuto un progetto pilota a livello europeo per la sua particolarità e originalità nel porre su un unico filo conduttore la formazione, la produzione, la programmazione e la promozione del territorio. Il regista Nello Costabile, direttore della Residenza, ha svolto, come richiestogli, una relazione sul lavoro in corso nella residenza,ma anche fornito un contributo su una nuova definizione del ruolo dei partneriati pubblico-privato, e sull’uso dei fondi comunitari nella promozione culturale e turistica dei territori, con particolare attenzione all’esperienza in corso in Calabria. Particolare interesse ha suscitato nei partecipanti questa esperienza proprio perché in corso di svolgimento in una regione di cui spesso si parla in negativo come sede di una delle più potenti mafie del mondo.
Gli Incontri hanno anche ufficializzato l’ingresso della Residenza nel network internazionale denominato appunto “Nuovo teatro popolare”. Si tratta di un network che raggruppa ben 16 festival europei che gestiscono anche organismi di produzione nel campo delle arti performative e che ha come obiettivo oltre alla collaborazione fra gli associati, anche l’attivazione di scambi e sinergie, soprattutto in un momento di crisi generale che ha determinato tagli drastici alla cultura. «Il riconoscimento a “Le arti del gesto” – hanno commentato i teatranti di Cotronei – è un segnale di particolare attenzione a ciò che si sta sperimentando nella nostra Regione, sull’uso dei fondi comunitari per una nuova ridefinizione del sistema teatrale regionale, della sua capacità di promuovere il territorio e soprattutto per le possibilità che offre al teatro calabrese di porsi da protagonista nel dibattito europeo sulla creazione artistica».
La residenza di Cotronei è stata invitata ad organizzare per l’ultima settimana di agosto un workshop al quale parteciperebbero tutti i rappresentanti del network per discutere le possibilità di scambi, coproduzioni internazionali, coordinamento di programmazioni e possibilità di internazionalizzare a livello europeo la creazione artistica. A questo workshop è stato chiesto che vengano invitati anche le altre residenze calabresi, i sindaci e gli assessori dei comuni interessati oltre che l’assessorato regionale.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.c.a.r.l. ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Design: cfweb