Ultimo aggiornamento alle 14:08
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Salta la missione calabrese di Renzi

LAMEZIA TERME Matteo Renzi non sarà in Calabria il prossimo 7 novembre. Il presidente del Consiglio ha deciso di rinviare ad altra data l’appuntamento in programma per venerdì prossimo al porto di …

Pubblicato il: 01/11/2014 – 13:35
Salta la missione calabrese di Renzi

LAMEZIA TERME Matteo Renzi non sarà in Calabria il prossimo 7 novembre. Il presidente del Consiglio ha deciso di rinviare ad altra data l’appuntamento in programma per venerdì prossimo al porto di Gioia Tauro. Senza il nuovo presidente della Regione sarebbe stata una visita a metà. Motivo per cui il premier sarà in questa regione non appena il nuovo governatore scelto dagli elettori sarà nel pieno dei suoi poteri. Ciò non significa, tuttavia, che il percorso della “Cabina di regia” sulla Calabria, istituita a Palazzo Chigi, stia subendo rallentamenti.

Il premier non intende concedere rallentamenti sulla gestione e sulla programmazione dei nuovi fondi comunitari. Renzi è convinto che questo possa essere l’unica strada per aiutare la Calabria a uscire dalla recessione economica: «Vogliamo spendere le risorse arrivate da Bruxelles su progetti strategici. I soldi a disposizione sono ancora tanti. Riguardo alla programmazione 2007-2013 fino a cinque mesi fa avevamo speso il 50% delle risorse. Siamo riusciti a investire 2,3 miliardi e siamo arrivati al 58%. Una percentuale non ancora soddisfacente». La Calabria è ancora indietro, anche rispetto alla Campania, dove sono già stati avviati 18 contratti di sviluppo. Altro impegno decisivo riguarderà la lotta al dissesto idrogeologico: «L’ultimo accordo relativo al 2009-2010 prevedeva 185 interventi, ne sono stati conclusi zero. Così non può andare avanti».

Diverso è il discorso, invece, sul porto di Gioia e sulla possbilità di arrivare a istituire la Zes (sona economica speciale): «Non siamo nelle condizioni – va ripetendo il premier con gli esponenti calabresi del governo – di prendere un impegno, ma vogliamo aprire una discussione sul tema. Sappiamo che è uno strumento di sviluppo efficace, ma dobbiamo pensare alle modalità per valorizzarlo».

Mario Oliverio è consapevole di tale situazione e per questo motivo sta insistendo molto su tali temi in campagna elettorale. Il candidato a governatore dei dem è sempre più convinto che vincere le elezioni non basta se poi a Roma non si ha la capacità di instaurare un’interlocuzione stabile e costante con il governo.

Rimandata la visita istituzionale, non è detto che Renzi non possa decidere di fare un blitz in Calabria in vista dello sprint finale delle regionali. Oliverio giura di non sapere nulla al riguardo ma la macchina organizzativa si è comunque messa in moto. 

Antonio Ricchio

a.ricchio@corrierecal.it

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano

Concessionario Basic Media Servizi Srl

Telefono: 0984-391711
Cellulare: 351 8568553
Email: info@basicms.it

Design: cfweb

x

x