Ultimo aggiornamento alle 23:08
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

Il sindaco: «Via gli immigrati da Cirò Marina, hanno la scabbia»

CIRO’ MARINA «Via gli immigrati da Cirò, hanno la scabbia». Il sindaco di Cirò Marina, Roberto Siciliani, di area centrodestra ma che gode di buone simpatie anche tra alcuni settori del centrosinis…

Pubblicato il: 01/03/2015 – 9:58
Il sindaco: «Via gli immigrati da Cirò Marina, hanno la scabbia»

CIRO’ MARINA «Via gli immigrati da Cirò, hanno la scabbia». Il sindaco di Cirò Marina, Roberto Siciliani, di area centrodestra ma che gode di buone simpatie anche tra alcuni settori del centrosinistra, non ci ha pensato su due volte dopo che in un istituto scolastico del paese si sono verificati due casi di scabbia, sollevando un polverone di allarmismo e preoccupazione. Così ha emanato un’ordinanza (anche se in giornata il primo cittadino tenterà di ridimensionare l’accaduto parlando della diffusione di un generico “documento”) il cui succo non lascia spazio a molte interpretazioni: i migranti a Cirò Marina non sono graditi. Anzi, si legge sempre nel documento: «Poiché anche nel territorio limitrofo sono stati accertati casi di tal genere, in particolare tra gli extracomunitari giunti in seguito ai continui sbarchi, si invita il comando  di polizia municipale, nel pieno rispetto della persona umana, a scopo precauzionale, a voler porre in essere tutti gli accorgimenti necessari al fine di evitare che extracomunitari possano avvicinarsi in prossimità di esercizi commerciali o girovagare liberamente per le strade per chiedere questue o altro al fine di prevenire eventuali casi di scabbia non segnalati». 

Tradotto significa (come ha rilevato pure Libero) che i disperati che arrivano sui gommoni, in quel paese proprio non ci possono andare. Nei giorni scorsi a Cirò Marina è stato attivato un centro di accoglienza per minori extracomunitari. Motivo per cui il sindaco ritiene «indispensabile che tutti i presenti vengano periodicamente sottoposti ad adeguati controlli medici da parte dell’Asp competente». 

Le associazione di volontariato e a scopo umanitario, ovviamente, sono sul piede di guerra: «Non è assolutamente accettabile che un uomo delle istituzioni inneschi una così pericolosa caccia allo straniero portatore di malattie e che vieti ad una persona la libera circolazione per il suo paese». Le organizzazioni ricordano l’articolo 3 della Costituzione e si rivolgono al sindaco: «Il primo cittadino, in quanto responsabile della sanità e della salute pubblica deve si garantire i controlli sanitari specifici, ma per tutti i cittadini senza ghettizzare e discriminare solo una parte della popolazione». Intersos Ong aggiunge: «È bene sottolineare che il contagio della scabbia avviene con contatti stretti e per tempi prolungati, ad esempio condividendo il letto o gli asciugamani. Per evitare la malattia basta lavarsi le mani regolarmente con normale sapone come si fa sempre. È molto più infettiva e pericolosa l’attuale influenza. A quale cliente di supermercato è richiesta un certificato di assenza di influenza?».

Dal canto suo Siciliani ha affidato la risposta alla sua pagina Facebook: «Ho letto il documento delle associazioni. Sono perplesso perché se il risultato è quello che si vede a Crotone, dove molti migranti (non per colpa loro) fanno accattonaggio davanti ai supermercati o nei parcheggi o dormono nella stazione ferroviaria o urinano negli androni dei palazzi o sono coinvolti in risse o cercano rifugio nell’alcol, per non parlare del fenomeno della prostituzione femminile, io personalmente preferisco a lezione da tutt’altri professori. E la finisco qui».

 

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria

Concessionario Basic Media Servizi Srl

Telefono: 0984-391711
Cellulare: 351 8568553
Email: info@basicms.it

Design: cfweb

x

x