Ultimo aggiornamento alle 22:43
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

Torna "Fattorie aperte" in Calabria

RENDE Torna la manifestazione “Fattorie aperte” che, ormai da un decennio, ha consentito a migliaia di turisti di conoscere e vivere prima i sentieri della Sila e, adesso, anche quelli di altre zon…

Pubblicato il: 25/04/2015 – 11:01
Torna "Fattorie aperte" in Calabria

RENDE Torna la manifestazione “Fattorie aperte” che, ormai da un decennio, ha consentito a migliaia di turisti di conoscere e vivere prima i sentieri della Sila e, adesso, anche quelli di altre zone della Calabria. L’iniziativa è stata presentata a Rende, nella sede della Federazione regionale delle Banche di credito cooperativo, presenti il presidente e il direttore della Federazione Bcc, Nicola Paldino e Pasquale Giustiniani; il consigliere regionale Mauro D’Acri; il sindaco di Spezzano Sila, Tiziano Gigli; il vicepresidente nazionale e il presidente provinciale della Cia Alessandro Mastrocinque e Nicodemo Podella; il presidente regionale di Confagricoltura, Alberto Statti e l’imprenditore agricolo Mario Grillo, vice presidente nazionale di Turismo Verde. «Anche la Calabria – ha detto Paldino – può trovare al proprio interno buone pratiche da potenziare ed estendere su tutto il territorio regionale e la nascita di “Fattorie aperte” in Calabria, sulla scia degli ottimi risultati riscontrati da “Fattorie aperte” in Sila, ne è la concreta dimostrazione».

Il sostegno degli enti pubblici è stato espresso dal consigliere D’Acri e dal sindaco di Spezzano Sila, Gigli, «che hanno sottolineato – è scritto nel comunicato – il valore dell’iniziativa in Sila, dicendosi sicuri che l’esperienza possa essere ripetuta in tutte le zone della Calabria». I rappresentanti delle associazioni, hanno sottolineato quanto è importante valorizzare il saper fare degli agricoltori. «Finora è mancata la capacità di comunicare la nostra qualità – hanno detto – ma “Fattorie aperte” dimostra che anche questo gap è stato colmato da una nuova generazione di imprenditori, capaci di guardare al futuro con grandi capacità progettuali».

«Il 2015 è un anno importante – ha detto Grillo – e la nostra manifestazione è l’unica in Calabria ad avere il patrocinio ufficiale di Expo Milano e, nel suo decimo anno, si avvia ad allargare i confini a tutto il territorio regionale. Da “Fattorie aperte” in Sila a “Fattorie aperte” in Calabria è un percorso lungo il quale abbiamo programmato la nascita di una vera e propria filiera. Noi agricoltori siamo abituati a ragionare in termini di filiera, questa volta applicheremo il concetto ai territori. Perciò, lavoreremo con chiunque sia interessato, per la nascita di “Fattorie aperte” sul Pollino, “Fattorie aperte” nelle Serre catanzaresi, “Fattorie aperte” in Aspromonte e così via. L’intento è quello di aprire le fattorie al mare, in collina, nella selvicoltura, nella pastorizia e in ogni ambito si producano i prodotti della terra. In dieci anni le fattorie silane partecipanti all’iniziativa sono diventate oltre 20 e l’offerta delle loro attività previste è inserita sul sito internet www.fattorieaperteinsila.it».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x