Ultimo aggiornamento alle 21:05
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Statale 106, lettera dei sindaci a Delrio

CASSANO ALLO IONIO (COSENZA) Promosso dal sindaco di Cassano, Gianni Papasso, si è tenuto, nella delegazione municipale di Sibari, l’incontro con i sindaci dell’Alto Jonio, per fare il punto della …

Pubblicato il: 12/06/2015 – 16:43
Statale 106, lettera dei sindaci a Delrio

CASSANO ALLO IONIO (COSENZA) Promosso dal sindaco di Cassano, Gianni Papasso, si è tenuto, nella delegazione municipale di Sibari, l’incontro con i sindaci dell’Alto Jonio, per fare il punto della situazione sulla realizzazione del terzo megalotto della statale 106, Sibari-Roseto. All’incontro hanno partecipato i sindaci di Cassano, Francavilla Marittima, Cerchiara di Calabria, Villapiana, Albidona, Amendolara e Roseto Capo Spulico, interessati al tracciato della nuova arteria viaria, e i rappresentanti delle organizzazioni sindacali di Cgil, Cisl e Uil.

Il dibattito, che si è sviluppato, è approdato alla conclusione che occorre chiedere conto alle istituzioni sovra-comunali competenti, dall’Anas al Governo centrale, sulle cause che ancora oggi impediscono il completamento dei lavori nel tratto in questione. Al termine della riunione i sindaci e i sindacalisti presenti hanno deciso di inviare una lettera al ministro delle Infrastrutture, Graziano Delrio. «Ad oggi, nonostante le rassicurazioni del Governo, manca – si evidenzia nella missiva – la delibera del Cipe per dare corso all’iter di apertura dei cantieri. La vicenda del viadotto Italia, ancora chiuso a distanza di 100 giorni dal tragico evento, ha evidenziato l’immediata necessità di avere una viabilità adeguata e alternativa per togliere dall’isolamento il territorio e la Calabria».

Secondo i sindaci e i sindacalisti presenti all’incontro, il riammodernamento della statale 106 «è fondamentale per lo sviluppo della Calabria e, soprattutto, per la sicurezza dei cittadini. Questo territorio già deturpato e depredato di numerosi servizi, da quelli sanitari a quelli della mobilità e dei trasporti – a dire degli estensori della missiva – non può più aspettare i tempi di una burocrazia che sta bloccando il Paese. Per queste ragioni, le chiediamo un immediato incontro teso a sbloccare l’iter procedurale Cipe per l’immediata cantierizzazione del 3 macrolotto della 106».

«In assenza di risposte chiare da parte del Governo – hanno annunciato gli estensori della missiva – il 23 giugno prossimo, terremo un ulteriore incontro per stabilire le forme di iniziative e di mobilitazione a sostegno della vertenza».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x