Ultimo aggiornamento alle 18:28
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

«Su di me soltanto "sciocchezze massoniche"»

Egregio direttore,mi riferisco al servizio di cronaca apparso sul suo giornale di ieri e contenente alcuni riferimenti alla mia persona inseriti nel delicato contesto riguardante le illecite inform…

Pubblicato il: 18/07/2016 – 11:52
«Su di me soltanto "sciocchezze massoniche"»

Egregio direttore,
mi riferisco al servizio di cronaca apparso sul suo giornale di ieri e contenente alcuni riferimenti alla mia persona inseriti nel delicato contesto riguardante le illecite informazioni che, nel corso di indagini penali, i clan mafiosi sarebbero in condizione di avere grazie alla collusiva disponibilità di “talpe, riservati ed invisibili”, “tutti nella terra di mezzo della massoneria”. Si accenna, con riferimento al clan Piromalli della Piana, a “nomi ridondanti”, “di altissimo profilo istituzionale”, fra i quali viene appunto il mio. Dovendo ritenere che il servizio abbia utilizzato riferimenti risultanti dai recenti provvedimenti giudiziari, debbo precisare che, non conoscendone i contenuti, non mi risultano possibili né controlli di sorta né altro. Cosa questa che non è, peraltro, più di tanto importante, essendo mio interesse fornire soltanto qualche più completa e corretta informazione. Si tratta, dunque, delle vicende Miccichè e Lauro, che hanno, a loro tempo, interessato gli organi di stampa e la cronaca giudiziaria.
1) Debbo precisare, quanto alla prima, che, appreso dai giornali delle stravaganti dichiarazioni del Miccichè, noto millantatore, condannato (ben quattro volte) per millantato credito, ho provveduto a sporgere tempestivamente querela per diffamazione (8 luglio 2008), con l’assunto ovviamente dell’assoluta falsità delle dette affermazioni. Su tale querela è intervenuto un decreto di archiviazione emesso dal gip, su richiesta del pm (24.11.2008), il quale, pur dato atto del contenuto lesivo delle espressioni censurate, ha ritenuto tecnicamente non configurabile la diffamazione, in quanto il Miccichè parlava per telefono con una sola persona. È appena il caso di aggiungere che non sono stato mai indagato di alcunché, considerato d’altronde che sulle utenze telefoniche americane del Miccichè soggette al controllo, mai ovviamente risultò registrata alcuna mia telefonata. Aggiungo ancora che la vicenda costituì, poi, oggetto di una mia ulteriore iniziativa giudiziaria, con un altro giudizio civile per risarcimento dei danni da me proposto nei confronti di altro giornalista, ingenuamente caduto nell’evidente “bufala”.
2) Quanto alla seconda vicenda, debbo dire che, nelle “sciocchezze” massoniche dichiarate, Giacomo Lauro era stato preceduto da altri (presunti) pentiti, e cioè da Filippo Barreca, da Francesco Fonti e dal notaio Marrapodi. Orbene, Barreca è stato, per ben due volte, condannato dal Tribunale di Roma per calunnia e diffamazione ad anni due e mesi quattro di reclusione, oltre al risarcimento del danno liquidato in euro 50.000 (9 giugno 1998), Francesco Fonti ad anni due anni di reclusione, oltre ai danni da liquidarsi in sede civile (12 novembre 2001), mentre Giacomo Lauro, condannato in primo grado ad anni due e mesi due di reclusione (12 novembre 2001), ha beneficiato in sede di appello (4 febbraio 2004) della intervenuta prescrizione (per il delitto di diffamazione), ferma restando la condanna al risarcimento dei danni da liquidarsi in sede civile. Quanto al notaio Marrapodi, rinviato a giudizio per calunnia e diffamazione davanti ai Tribunali di Messina e di Treviso, la sua vicenda si concluse, come è noto, tragicamente, essendo stato accuratamente “suicidato”.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x