Ultimo aggiornamento alle 14:20
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Migranti, ancora sbarchi a Corigliano e Crotone

CORIGLIANO È approdata nel porto di Corigliano Calabro la nave della Marina militare Bettica con a bordo 837 migranti provenienti da Paesi africani. Gli uomini sono 637, 132 donne, delle quali una …

Pubblicato il: 31/07/2016 – 9:43
Migranti, ancora sbarchi a Corigliano e Crotone

CORIGLIANO È approdata nel porto di Corigliano Calabro la nave della Marina militare Bettica con a bordo 837 migranti provenienti da Paesi africani. Gli uomini sono 637, 132 donne, delle quali una incinta, e 68 i minori, 53 dei quali non accompagnati. Dai primi accertamenti medici risultano esserci diversi casi di scabbia mentre sono in corso i triage medici per verificare eventuali altre patologie. Sul posto sono presenti le forze dell’ordine, associazioni di volontariato che stanno provvedendo a rifocillare i migranti e diverse ambulanze del 118.
I migranti saranno trasferiti con i pullman in diverse regioni, mentre i minori non accompagnati saranno affidati al Comune di Corigliano che sta procedendo a individuare eventuali strutture di accoglienza. Su nave Bettica proprio ieri era venuta alla luce la piccola Joe Aurora. Prima che tutti gli altri migranti proseguissero il viaggio per Corigliano, la piccola e i genitori sono stati fatti sbarcare ad Augusta.

CROTONE Si sono concluse poco dopo le 15 le operazioni relative allo sbarco di 193 migranti giunti nel porto di Crotone a bordo del pattugliatore maltese “CP P61”. Il gruppo è formato da profughi di origine sub-sahariana tra i quali 166 sono uomini, 23 donne e 4 minori con famiglia. Ne dà notizia la Prefettura di Crotone che ha coordina l’intervento di Capitaneria di Porto, Questura, carabinieri, Comune di Crotone, vigili del fuoco, 118, associazioni di volontariato e organizzazioni umanitarie. I migranti sono stati poi alloggiati in via temporanea presso il Cara di Isola di Capo Rizzuto per la procedura di identificazione. Nei prossimi giorni, saranno trasferiti secondo piano di riparto già predisposto dal ministero dell’Interno, tra Abruzzo, Marche, Puglia. Solo 50 resteranno in strutture della Calabria.

IL SINDACO «È un dramma continuo perché non abbiamo strutture valide e idonee per la sistemazione dei minori non accompagnati. È un problema che si pone costantemente. Ancora i 90 minori dello sbarco precedente sono nel Palazzetto dello sport». A dirlo è stato il sindaco di Corigliano Calabro, Giuseppe Geraci. «Mi chiedo – ha aggiunto – fino a quando durerà. Abbiamo altri problemi a cui pensare nel comune. Ho ricevuto la solidarietà dei colleghi dei comuni limitrofi ma non basta perché servono strutture che al momento non ci sono».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x