Ultimo aggiornamento alle 11:53
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

Per Salvini ad Acquaformosa sono «sfigati»

COSENZA «Pazzesco, i sinistri amici dei clandestini organizzano (con quali soldi?) festival contro Salvini… Sfigati!». È il commento postato sulla sua pagina Facebook da Matteo Salvini che non pe…

Pubblicato il: 22/08/2016 – 16:52
Per Salvini ad Acquaformosa sono «sfigati»

COSENZA «Pazzesco, i sinistri amici dei clandestini organizzano (con quali soldi?) festival contro Salvini… Sfigati!». È il commento postato sulla sua pagina Facebook da Matteo Salvini che non perde occasione per polemizzare contro il Festival delle migrazioni, che si sta svolgendo ad Acquaformosa, il piccolo centro del Cosentino simbolo nazionale dell’accoglienza e dell’integrazione. Nell’ambito della quinta edizione del Festival è stata “promossa” anche un’iniziativa singolare “Una giornata anti Salvini” per riflettere sul fenomeno che colpisce in particolare le regioni del Sud, in primis la Calabria. Un’iniziativa che ha attirato l’attenzione anche dei media nazionali: la giornata anti-Salvini è finita in primo piano su “Libero”. Un’attenzione che Salvini e i suoi amici social non hanno gradito. Diversi i commenti offensivi e gli attacchi al Festival. Ad esempio: «Chiedere maggiori controlli sulle persone che entrano qui, chiedere se per favore possiamo evitare di far arrivare tutta l’Africa qui e di farci usare come sala d’attesa (disprezzata e maltrattata) delle ricche Francia e Germania, chiedere che vengano fermati Questi traffici illegali e disumani in cui hanno perso e continuano a perdere la vita delle persone in mare quindi è da ignoranti razzisti. Fare una festa degli insulti su una persona che fino a prova contraria sta solo esponendo il suo punto di vista e le sue idee (ed ero rimasta che in Italia c’era la libertà di pensiero) invece va bene ed è politicamente corretto ed etico… Perfetto!». 
E c’è chi ne fa un discorso esclusivamente politico: «Dal partito più indagato del mondo(che ad ottobre spero di vedere radiato con tutto questo governo tecnico) non ho proprio nulla da imparare, da dei pacifisti dal volto coperto dei centri sociali tanto meno. Io sto con Salvini.P.s. Il festival delle migrazioni organizzatelo a Capalbio». E ancora: «La butto giù così per il governatore della Calabria….Ma se questi soldi li usasse per aiutare a trovare lavoro ai giovani calabresi oppure a chi è stato licenziato e non riesce più ad inserirsi nel mondo del lavoro? Signor governatore ci pensi…P.S. Poi se vuole organizzare sto festival lo faccia pure ci mancherebbe l’Italia è una democrazia….Ma con i soldi suoi però!». 
L’ex sindaco di Acquaformosa, Giovanni Manoccio – oggi assessore comunale all’Immigrazione e delegato all’Immigrazione per la Regione Calabria – ha da tempo invitato Salvini a visitare Acquaformosa, un piccolo paesino che grazie alla presenza degli immigrati rivive. Manoccio, da anni, lavora attivamente alle politiche dell’accoglienza e attraverso la valorizzazione degli immigrati è riuscito a rimettere anche in moto l’economia di Acquaformosa: gli stranieri sono stati ospitati nel centro arbereshe e da anni vivono e lavorano lì in perfetta sintonia con gli abitanti del luogo. 

Mirella Molinaro
m.molinaro@corrierecal.it

 

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.c.a.r.l. ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Design: cfweb