Ultimo aggiornamento alle 16:40
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

Bilancio, c'è un regalo per i revisori dei conti

REGGIO CALABRIA Nell’ultima manovra finanziaria c’è un regalino natalizio per i revisori dei conti della Regione. È stato “impacchettato” nel Collegato 2017, approvato ieri insieme a tutti gli altr…

Pubblicato il: 22/12/2016 – 12:55
Bilancio, c'è un regalo per i revisori dei conti

REGGIO CALABRIA Nell’ultima manovra finanziaria c’è un regalino natalizio per i revisori dei conti della Regione. È stato “impacchettato” nel Collegato 2017, approvato ieri insieme a tutti gli altri documenti contabili. L’articolo 2, infatti, aumenta da 3 a 5 gli anni di durata in carica del collegio che ha il compito di verificare la regolarità dei bilanci. Una norma pensata «al fine di assicurare una maggiore continuità dell’organismo e di non vanificare il patrimonio di conoscenze da questo acquisite sulla strutture e le caratteristiche del bilancio regionale, tanto più nella fase attuale di adattamento dei documenti contabili ai principi dell’armonizzazione contabile». La nuova disposizione, in pratica, allinea il mandato dei revisori a quello della legislatura e, di fatto, esclude la possibilità di un nuovo sorteggio dei membri del collegio. Gli attuali componenti – Filomena Smorto, Alberto Porcelli e Francesco Malara –, nominati dopo un’estrazione a sorte nell’ottobre 2014, rimarranno dunque in carica fino al 2019.
Per Malara, in particolare, l’ultimo intervento della politica non rappresenta una novità assoluta. Attualmente il revisore, oltre a essere un esponente di spicco del Pd reggino e vicinissimo alle posizioni del capogruppo in Consiglio Sebi Romeo, è anche sindaco di Santo Stefano d’Aspromonte dal maggio 2015. Un doppio ruolo reso possibile da un emendamento, presentato dallo stesso Romeo e poi approvato dal Consiglio, che – subito prima delle elezioni amministrative dello scorso anno – ha eliminato l’incompatibilità dei revisori dei conti che svolgono il ruolo di amministratori pubblici negli enti locali «aventi popolazione superiore ai 5mila abitanti». Santo Stefano di abitanti ne ha circa 1.200.
Prima dell’emendamento ad hoc di Romeo, Malara avrebbe insomma dovuto rinunciare a uno dei due incarichi, dal momento che la legge che disciplina l’attività dei revisori (la 2 del 2013) escludeva tout court la possibilità di un impegno politico per gli esperti contabili.
Sicuramente il prolungamento dell’incarico previsto nel Collegato permetterà a Malara (ieri presente in aula al momento del voto) di superare una recente delusione politica. Il sindaco di Santo Stefano ambiva alla carica di consigliere della Città metropolitana di Reggio, ma alla fine la corrente del Pd a cui fa riferimento lo ha convinto a rinunciare.

I DIKTAT DI VISCOMI In riferimento alla proroga dei revisori, il vicepresidente della giunta Antonio Viscomi è riuscito comunque a imporre una decurtazione del loro compenso nella misura del 10% annuo, che rappresenta un altro punto a favore nel segno della necessaria spending review.
La manovra ha infatti disposto tagli consistenti anche per enti come Calabria Verde e la nuova Aterp, i cui revisori passano da tre a uno. Nel caso dell’Agenzia unica per l’edilizia regionale, inoltre, il compenso del dg è stato equiparato a quello di un direttore generale di dipartimento, senza che questo abbia comportato un aggravio dei costi. Per un motivo semplice: prima le Aterp erano cinque, ognuna delle quali guidate da un dg; oggi, dopo l’accorpamento, di agenzia ne esiste solo una.
Nelle fasi che hanno preceduto l’ok alla manovra, Viscomi è anche riuscito a mantenere invariate le norme per la scelta dei revisori dell’ente unico. Un emendamento, anche questo presentato da Romeo, prevedeva il superamento della selezione per sorteggio e la nomina diretta dei componenti tramite decreto del presidente della giunta. Viscomi ha ritenuto queste procedure «non opportune». Ieri Romeo ha infine ritirato l’emendamento, con il placet del governatore Oliverio.

Pietro Bellantoni
p.bellantoni@corrierecal.it

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x