Ultimo aggiornamento alle 13:43
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 1 minuto
Cambia colore:
 

Assolto in Appello "u duru" di Lamezia

LAMEZIA TERME È stato assolto, in appello, con formula «per non aver commesso il fatto», Domenico Chirico, 40 anni, coinvolto un paio di anni di fa nell’operazione “Lucignolo” e accusato di estorsi…

Pubblicato il: 22/03/2017 – 14:57
Assolto in Appello "u duru" di Lamezia

LAMEZIA TERME È stato assolto, in appello, con formula «per non aver commesso il fatto», Domenico Chirico, 40 anni, coinvolto un paio di anni di fa nell’operazione “Lucignolo” e accusato di estorsione aggravata ai locali notturni di Lamezia Terme, tra i quali la discoteca Lucignolo, locale che diede il nome all’operazione. Chirico, detto “u duru”, difeso dall’avvocato Domenico Villella, aveva affrontato il processo di primo grado a Lamezia Terme, con rito abbreviato condizionato all’escussione di una teste, una tra i proprietari della discoteca Lucignolo. Condannato dal gup a 5 anni e 4 mesi, è stato assolto in Appello e ne è stata ordinata l’immediata scarcerazione, trovandosi il 40enne in regime di domiciliari cautelari.
L’uomo ha avuto dei precedenti giudiziari simili anche nel processo “Medusa”, contro la cosca Giampà e i suoi sodali. Condannato in primo grado per la sua presunta vicinanza alla cosca egemone di Lamezia, è stato assolto in appello. Quella che gli veniva contestata in “Lucignolo” era una cosiddetta estorsione ambientale, ossia una richiesta di denaro manifestata senza minaccia o violenza.

Alessia Truzzolillo
a.truzzolillo@corrierecal.it

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x