Ultimo aggiornamento alle 22:56
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Migranti, il Pd replica a Manoccio: «Denunci le illegalità anziché tacere»

CATANZARO «Sorprendono le parole di Giovanni Manoccio, vicesindaco di Acquaformosa e delegato della Regione sulle politiche delle migrazioni e dell’accoglienza, rilasciate nel corso dell’assemblea …

Pubblicato il: 09/07/2017 – 13:46
Migranti, il Pd replica a Manoccio: «Denunci le illegalità anziché tacere»

CATANZARO «Sorprendono le parole di Giovanni Manoccio, vicesindaco di Acquaformosa e delegato della Regione sulle politiche delle migrazioni e dell’accoglienza, rilasciate nel corso dell’assemblea nazionale di Fronte democratico. Il segretario Renzi non ha mai utilizzato espressioni xenofobe, al contrario grazie all’approccio di Renzi il governo italiano è riuscito a porre al centro del dibattito internazionale il grande tema delle migrazioni». Così Annamaria Cardamone, componente della segreteria regionale del Pd. «Manoccio – prosegue – è tra i più competenti e sa bene, fra l’altro, quali e quanti illegalità si possono nascondere nelle politiche e nella gestione dell’accoglienza, e dovrebbe denunciarle anziché tacere. Facciamo nostro un bellissimo pensiero del pontefice Giovanni Paolo II: “Costruire condizioni concrete di pace, per quanto concerne i migranti e i rifugiati, significa impegnarsi seriamente a salvaguardare il diritto a non emigrare, a vivere cioè in pace e dignità nella propria patria”».
«Il tema, dunque – conclude –, è alto e altro e non dovrebbe essere strumentalizzato in una contrapposizione politica, fra l’altro a completo ed esclusivo uso interno contro il proprio stesso partito, ma affrontato con lungimiranza e concreta volontà a trovare soluzioni».

MAGORNO: MISSIONE DA CONDIVIDERE Sulla stessa lunghezza d’onda anche il segretario regionale del Pd, Ernesto Magorno: «Sulla scorta dell’esperienza della Calabria, regione tra le più esposte al fenomeno migratorio e da mesi chiamata a far fronte a un’emergenza senza fine carica di risvolti drammatici – legati ad esempio al massiccio arrivo di bambini e minori non accompagnati – mi sento di condividere totalmente le dichiarazioni del segretario Renzi, il quale con nettezza ha spiegato che il punto del ragionamento portato avanti dal Pd non è l’ineludibile necessità di salvare quante più vite umane possibili, consentire a tutti di portare a compimento traversate disumane e sottrarli alla barbarie della mafia degli sbarchi. Occorre urgentemente fare un passo in avanti e capire che l’Italia non può farsi carico del destino di tutti e questa missione umanitaria deve essere condivisa dai Paesi dell’Unione europea con razionalità e autentico spirito di cooperazione. Su questa linea, il segretario Renzi incontra la nostra massima condivisione».

 

 

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.c.a.r.l. ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Design: cfweb