Ultimo aggiornamento alle 2:04
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Arrestato al mare il nipote del boss di Legnano

  MILANO Arrestato dai carabinieri della sezione catturandi il 27enne Giuseppe Rispoli, nipote di Vincenzo Rispoli, in passato ritenuto capo della locale ‘ndranghetista di Legnano, coinvolto nel 20…

Pubblicato il: 17/08/2017 – 11:37
Arrestato al mare il nipote del boss di Legnano

 

MILANO Arrestato dai carabinieri della sezione catturandi il 27enne Giuseppe Rispoli, nipote di Vincenzo Rispoli, in passato ritenuto capo della locale ‘ndranghetista di Legnano, coinvolto nel 2009 nell’operazione “Bad Boys” e successivamente condannato. Il giovane nipote, nato a Busto Arsizio e residente a Legnano, è stato condannato a 4 anni, 4 mesi e 11 giorni di carcere per due rapine commesse il 25 agosto 2011 a Legnano e il 3 ottobre 2014 a Parabiago. In entrambi i casi l’arrestato, catturato dai militari gli scorsi giorni mentre era al mare con moglie e figlia, aveva minacciato le vittime facendo notare di essere il nipote di Rispoli. «Ricordati chi sono io e chi è mio nonno», «io sono calabrese» ha detto in entrambi gli episodi. Il 25 agosto 2011 a Legnano ha rapinato due minorenni, uno italiano e uno nordafricano, di alcune piantine di marijuana, schiaffeggiandoli e minacciandoli sempre citando il nonno. I due giovani erano stati così spaventati che avevano anche in un secondo momento ritirato le accuse, capendo poi di non poter giurare il falso in sede di testimonianza. A Parabiago nel 2014 l’arrestato in un bar assieme ad un amico aveva truffato e derubato della macchina un giovane. Prima aveva finto che l’amico rubasse il telefonino alla vittima per farsi passare come “salvatore” e farsi portare dal giovane in macchina per recuperarlo. Una volta a bordo del mezzo, il 27enne aveva colpito la vittima e l’aveva derubata della vettura. Le indagini sono state svolte in collaborazione con i carabinieri di Cirò Marina (Crotone), zona di provenienza dei Rispoli. La condanna definitiva per il giovane risale all’8 agosto ed è per cumulo di pena.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria

Concessionario Basic Media Servizi Srl

Telefono: 0984-391711
Cellulare: 351 8568553
Email: info@basicms.it

Design: cfweb

x

x