lunedì, 08 Marzo
Ultimo aggiornamento alle 22:06
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Bandiera verde a Squillace, Caccia: «Punto di partenza»

Soddisfazione dell’assessore comunale della cittadina catanzarese per l’inserimento del centro tra le spiagge italiane “a misura di bambino”: un risultato su cui puntavamo molto

Pubblicato il: 23/04/2018 – 13:52
Bandiera verde a Squillace, Caccia: «Punto di partenza»

Acqua limpida, sabbia a sufficienza per realizzare torri e castelli, bagnini e scialuppe di salvataggio, spazi dedicati ai giochi, quelli utili alle mamme per cambiare il pannolino o allattare e poi gelaterie, locali e ristoranti facilmente raggiungibili. Sono le caratteristiche necessarie per ottenere le Bandiere verdi, riconoscimento assegnato a tutte le spiagge italiane “a misura di bambino”. E la Calabria, nel 2018, ha conquistato 18 bandiere, due in più rispetto al 2017.
Le new entry sono Bianco, in provincia di Reggio Calabria e Squillace, nel Catanzarese. Da Bova Marina a Capo Vaticano, da Cariati a Isola di Capo Rizzuto, la Calabria conquista visibilità e prestigio.
Un buon incentivo per tutti i turisti, italiani e stranieri, ancora indecisi sulla scelta della meta della prossima vacanza estiva. Soddisfatto anche l’assessore alla Programmazione del Comune di Squillace, Franco Caccia (nella foto): «Questo – ha detto ai nostri microfoni – è un risultato su cui l’amministrazione comunale di Squillace ha puntato fortemente già dai mesi scorsi perché ogni risultato si può raggiungere con una visione chiara di ciò che si vuole fare, mettendo in atto tutti gli interventi necessari».
«Nel piano della valorizzazione del nostro lungomare e della costa – continua l’assessore – mirato ad offrire un habitat ancora più confortevole per i nostri turisti, abbiamo ritenuto fondamentale cogliere l’opportunità della Bandiera verde, grazie anche alla collaborazione e al coinvolgimento di circa 40 pediatri del nostro territorio che hanno avallato questa scelta di qualità della nostra amministrazione per far sì che la costa di Squillace possa avere un flusso aggiuntivo di una determinata tipologia di vacanzieri rappresentata da famiglie con bambini». «Per noi e tutta l’amministrazione – conclude l’assessore – questo è solo un punto d’inizio per un progetto più ampio e a lungo termine per l’aumento delle prestazioni e dei servizi di qualità per i turisti di Squillace».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.c.a.r.l. ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Design: cfweb