Ultimo aggiornamento alle 10:16
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 5 minuti
Cambia colore:
 

La chiesa di Calabria si prepara alle nuove sfide – VIDEO

Giornata regionale di meditazione con il segretario della Congregazione Patrón Wong: «Vedo grande comunione e buono spirito». E Bertolone sprona la politica

Pubblicato il: 21/06/2018 – 14:58
La chiesa di Calabria si prepara alle nuove sfide – VIDEO

CATANZARO Una Chiesa «viva», che ha una «tradizione di santità» ma che «non ha paura delle sfide del presente e del futuro». Monsignor Jorge Carlos Patrón Wong, segretario della Congregazione per il clero con delega ai seminari, celebra la Giornata regionale del clero calabrese con un messaggio di speranza e di ottimismo. Patrón Wong, arcivescovo messicano che nel 2013 Papa Francesco ha nominato tra i suoi più stretti collaboratori, incontra i vescovi, guidati dal presidente della Cec monsignor Vincenzo Bertolone, e i sacerdoti calabresi nell’occasione più importante di confronto interno, un raduno che cade in uno dei momenti più complicati per la Calabria e per il Paese: e Patrón Wong resta colpito dell’accoglienza, al punto da osservare, parlando con alcuni i giornalisti presenti, che «in questa regione bellissima ma anche complessa, che richiede molta fatica, vedo nella Chiesa calabrese una grande comunione e un buono spirito, e questo ci dà molta pace e molta gioia».
LA MEDITAZIONE PER LA CHIESA DI CALABRIA La meditazione del segretario della Congregazione per il clero sul tema “La formazione permanente del clero” è il cuore dei lavori della Giornata sacerdotale regionale, che si tiene nel Seminario San Pio X a Catanzaro, vera “fucina” di uomini di fede e di impegno sociale in Calabria. «La bellezza della Chiesa della Calabria – afferma Patrón Wong – risiede nel fatto che c’è una tradizione, una tradizione viva di santità, di vicinanza al popolo di Dio ma anche una tradizione che si aggiorna alle nuove realtà e non ha paura delle sfide del presente e del futuro. Di questo ho ringraziato il Signore nella celebrazione odierna dell’Eucaristia». «I preti calabresi – ha proseguito il segretario della Congregazione per il clero – sono davvero i frutti delle famiglie, delle parrocchie, dei movimenti, come testimonia il Seminario regionale, che, con il suo incontro di vecchio e nuovo sul piano strutturale, esprime l’unità e la ricchezza di una comunione. Ci sono giovani seminaristi e giovani sacerdoti che, partendo dalla grande esperienza dei più anziani, seguono Gesù con una modalità nuova e vivace che ringiovanisce la Chiesa della Calabria». Monsignor Patrón Wong poi osserva: «Questa giornata è un’espressione di questa vivacità, è espressione della vita, perché è molto importante che la Chiesa sia viva, viva nei laici, nelle famiglie, nei giovani, nei preti. Per me condividere questo incontro è una grazia di Dio: come ci insegna Papa Francesco, questo approccio di umiltà nella formazione iniziale, questa presenza dei preti come discepoli missionari con il popolo e in mezzo al popolo si collegano alla vita dei tanti sacerdoti calabresi, e così – conclude monsignor Patrón Wong – è qui che la Chiesa universale si fa viva in una Chiesa locale. Per questo va rimarcato l’apporto vivo della Chiesa calabrese a tutta la Chiesa. E in questa regione bellissima ma anche complessa, che richiede molta fatica, vedo nella Chiesa calabrese una grande comunione e un buono spirito, e questo ci dà molta pace e molta gioia».
https://www.youtube.com/watch?v=QDXCaHdbuQA
IL MESSAGGIO DEL PRESIDENTE CEC BERTOLONE Oltre a monsignor Patrón Wong, per la prima volta in Calabria, la Giornata regionale del clero vede la partecipazione, al tavolo dei relatori, del presidente della Conferenza episcopale calabra, monsignor Vincenzo Bertolone, arcivescovo metropolita di Catanzaro Squillace, e del delegato della Commissione episcopale per il Clero, monsignor Francescantonio Nolè, arcivescovo metropolita di Cosenza-Bisignano, e poi la presenza in platea di tutti i vescovi delle diocesi calabresi e di moltissimi sacerdoti provenienti da tutta la regione. A loro il saluto del presidente della Conferenza episcopale calabra, monsignor Bertolone, secondo il quale «questa giornata ha un segno preciso, far incontrare tutti i preti calabresi, favorire la comunione, la conoscenza e la fraternità. È in primo luogo un momento di preghiera, un momento spirituale molto bello, ma anche di gioia per tutti loro. La sintonia del clero calabrese è quanto mai importante affinché ogni azione pastorale che si svolge in perfetta armonia abbia un’efficacia più incisiva nel cuore dei fedeli: questo è confermato dal fatto che – rileva il presidente della Cec e arcivescovo di Catanzaro-Squillace – negli ultimi anni alcuni documenti della Chiesa calabrese sono il frutto della collaborazione di vescovi calabresi e anche di molti preti». Monsignor Bertolone ricorda poi che «in Calabria si richiede un impegno maggiore sia nell’ambito culturale, nell’ambito spirituale, sia nell’ambito morale, sia nell’ambito della ricchezza interiore. Quando un prete ha una caratura altissima e offre un testimonianza meravigliosa – sostiene il presidente dei vescovi calabresi – è una ricchezza, non solo per la sua parrocchia o per la sua diocesi, ma per tutta la Calabria». E la Giornata sacerdotale regionale è anche l’occasione per spronare la politica e le istituzioni a compiere in Calabria un salto di qualità: «Vorrei che si passasse dalle parole ai fatti», dice monsignor Bertolone, tanto lapidario quanto esaustivo ed eloquente.

Antonio Cantisani
redazione@corrierecal.it

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x