Ultimo aggiornamento alle 8:57
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

Trasporti, le frane “isolano” Ricadi

Tempi di percorrenza quasi raddoppiati per chi deve raggiungere la Provincia di Reggio. Disagi per i privati e per i mezzi di soccorso. La Prociv: gli abusi hanno messo a rischio migliaia di person…

Pubblicato il: 21/06/2018 – 23:05
Trasporti, le frane “isolano” Ricadi

VIBO VALENTIA C’è un pezzo di Calabria più isolato del solito. E sempre più difficile da raggiungere. Colpa dei nubifragi dei giorni scorsi, ma anche di lavori mai effettuati e di vecchi problemi, come le ristrettezze economiche della Provincia di Vibo Valentia. Varie cause per lo stesso risultato. Oggi, raggiungere la provincia di Reggio Calabria, dall’area di Ricadi e Capo Vaticano, è più che mai un’impresa. Dopo l’alluvione che ha interessato nei giorni scorsi Nicotera e Joppolo, sono chiuse le strade che portano da Nicotera a Nicotera Marina e da Joppolo a Ricadi. Erano, queste due soluzioni, l’unica possibilità di evitare un giro molto più largo, che passa dall’area del Monte Poro e rende ogni tragitto più lungo e complicato. Sia per chi si muove con la propria auto che per le ditte che riforniscono le attività della zona. E, soprattutto, per i mezzi sanitari, costretti a un percorso che è poco meno che un’odissea. Un pericolo in più, quello scaturito dal maltempo, che riaperto ferite mai guarite in un’area della Calabria in cui un’ambulanza può impiegare più di un’ora per percorrere pochi chilometri (dall’area di Ricadi a Reggio Calabria i tempi di percorrenza sono quasi raddoppiati).
IL VIDEO DELLA PROCIV Gli effetti dell’alluvione di Joppolo-Nicotera sono stati documentati nel video che vi proponiamo. Lo ha girato la Protezione civile regionale. L’alluvione di Joppolo-Nicotera del 18 giugno scorso vista da elicottero. I cui tecnici hanno sottolineato come, in quel tratto di costa, l’equilibrio naturale sia stato turbato dalla costruzione di abitazioni nell’alveo dei fiumi. Un abuso che avrebbe messo «a rischio la vita di migliaia di persone», spiega la Prociv in un messaggio diffuso sui social.
https://www.facebook.com/433899173378497/videos/1396035840498154/
RIAPRE IL TRATTO FERROVIARIO ROSARNO-TROPEA Sarà riaperto, venerdì, alle 5, invece, il tratto di binari fra Rosarno e Tropea, lungo la linea Eccellente-Rosarno, che era stato chiuso il 18 giugno scorso a causa dell’ondata di maltempo che aveva provocato ingenti danni ai sistemi per la gestione della circolazione ferroviaria e il cedimento di circa 20 metri di massicciata tra Joppolo e Nicotera. «Le squadre tecniche di Rete ferroviaria italiana, intervenute tempestivamente – è detto in un comunicato di Rfi – hanno operato ininterrottamente per consentire nuovamente il passaggio dei treni in sicurezza. Per garantire la mobilità, durante l’interruzione, sono stati attivati servizi sostitutivi con autobus». «A scopo precauzionale, per alcuni giorni – conclude la nota – i convogli percorreranno brevi tratti di linea a velocità ridotta, con un aumento dei tempi di viaggio stimato in circa 10 minuti».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x