Ultimo aggiornamento alle 11:18
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Esordio calabrese a Pontida (con 'nduja e cipolla)

Alla festa della Lega appare un banchetto di prodotti tipici. Salvini: «La pacchia è finita anche per le mafie»

Pubblicato il: 01/07/2018 – 14:17
Esordio calabrese a Pontida (con 'nduja e cipolla)

PONTIDA «Adoro peperoncino, ‘nduja e cipolla di Tropea». Così aveva assicurato l’attuale ministro dell’Interno Matteo Salvini quando ancora pattugliava la Calabria in cerca di voti durante la campagna elettorale. Sarà per questo che i leghisti di Calabria hanno preso armi, bagagli, cipolle, conserve e ‘nduja e sono partiti alla volta di Pontida? Non è dato sapere. Di certo c’è che alla festa nata per celebrare l’orgoglio padano e battezzare con le acque del Po la promessa di secessione adesso c’è un banchetto di prodotti calabresi, con tanto di tagliere di assaggi. Fantascienza solo qualche anno fa. Ma all’epoca gli invasori contro cui tuonavano i leghisti erano i meridionali. Per la Lega 3.0 di Salvini la propaganda è la stessa, ma la linea del Po si è spostata un po’ più a sud.
SALVINI: «FINITA LA PACCHIA ANCHE PER LE MAFIE» «Mafia, ‘ndrangheta e camorra ci fanno schifo: le combatteremo con ogni mezzo necessario, da Nord a Sud». Così il ministro dell’Interno Matteo Salvini. «Anche per mafiosi e camorristi è finita la pacchia, via dalla Sicilia e dalla Lombardia», ha garantito parlando a Pontida. «È solo l’inizio di una guerra che combatteremo con tutte le armi che la democrazia mette a disposizione», ha concluso.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x