Ultimo aggiornamento alle 20:45
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 1 minuto
Cambia colore:
 

Ricattavano un imprenditore, arrestati due carabinieri

L’accusa è di concussione. Hanno tentato di farsi pagare mille euro per ridurre al silenzio un testimone a loro dire pronto a “rovinare”

Pubblicato il: 23/02/2019 – 20:23
Ricattavano un imprenditore, arrestati due carabinieri

PALMI Mille euro per ridurre al silenzio una terza persona, asseritamente pronta a “rovinare” un imprenditore con le sue dichiarazioni. È questo il ricatto che è costato l’arresto a due carabinieri in servizio a Vibo Valentia, i vicebrigadieri Armando Palummo e Mirco Carafa. I due hanno tentato di costringere un imprenditore del settore del fitness a versare loro mille euro, ma sono stati subito scoperti dai colleghi. Palummo è stato arrestato in flagranza di reato il 18 febbraio scorso, poiché sorpreso mentre usciva dall’esercizio commerciale della vittima con addosso la somma di 1000 euro, ricevuta poco prima dall’imprenditore. Quattro giorni dopo, all’esito dell’udienza di convalida, il gip di Palmi ha convalidato l’arresto e ha disposto il carcere sia per Palummo, sia per il complice, entrambi accusati di concussione in concorso.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria

Concessionario Basic Media Servizi Srl

Telefono: 0984-391711
Cellulare: 351 8568553
Email: info@basicms.it

Design: cfweb

x

x