Ultimo aggiornamento alle 22:05
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 4 minuti
Cambia colore:
 

La giunta difende l'aumento degli stipendi ai manager regionali e "sfida" il governo

L’esecutivo guidato da Oliverio si costituisce nel giudizio davanti alla Corte costituzionale dopo l’impugnativa del governo. Le altre decisioni: fondi per i centri antiviolenza, sostegno a “Liberi…

Pubblicato il: 09/09/2019 – 20:15
La giunta difende l'aumento degli stipendi ai manager regionali e "sfida" il governo

CATANZARO Il presidente Mario Oliverio ha presieduto la riunione della Giunta durante la quale, su sua proposta, è stata decisa la costituzione della Regione nel giudizio proposto dinanzi alla Corte costituzionale dal presidente del Consiglio dei ministri per la declaratoria di illegittimità costituzionale della legge regionale n.30 del 25 giugno 2019 recante modifiche all’articolo 1 della legge regionale 3/2015 sulle misure per il contenimento della spesa regionale. Lo riferisce un comunicato dell’ufficio stampa della giunta regionale. La norma ha modificato la legge numero 3 del 2015 che riguarda le “Misure per il contenimento della spesa regionale”, in particolare è stato modificato l’unico articolo: «Ai fini del contenimento della spesa, nelle more della riorganizzazione di Aziende, Agenzie, Enti collegati a qualsiasi titolo alla Regione, Commissioni e Comitati nominati dalla Regione, gli emolumenti e/o gettoni di presenza spettanti ai componenti, anche di vertice, sono ridotti della metà rispetto a quelli attualmente in essere, con decorrenza 1 gennaio 2015». Il consiglio regionale, nella seduta del 25 giugno ha eliminato le parole «gli emolumenti e/o» e «… “anche di vertice”».
La conseguenza è che gli organi di vertice delle società regionali non avranno più ridotti della metà i compensi (ovviamente quelli che erano stati tagliati per effetto della legge del 2015) e torneranno agli stipendi così come determinati prima della spending review sancita nel 2015. Adesso la norma è in discussione. Toccherà alla Corte costituzionale decidere.
Approvata anche la costituzione di parte civile in due procedimenti penali per reati di indebita percezione di contributi pubblici.
AMBIENTE Su indicazione dell’assessore all’ambiente Antonella Rizzo, l’Esecutivo ha deliberato le modifiche al regolamento regionale n. 10 del 5 novembre 2013 sull’attuazione della legge regionale riguardante l’istituzione della struttura tecnica di valutazione Vas-Via-Aia-Vi. Nello specifico, si tratta di una integrazione del regolamento regionale al fine di confermare i compiti e le attività della struttura tecnica di valutazione Vas-Via-Aia-Vi alle disposizioni introdotte dal decreto legislativo n. 104. Tale adeguamento comporta lo snellimento e la semplificazione dell’attività amministrativa regionale che andrà a incidere sul miglioramento della performance della struttura tecnica di valutazione con conseguente efficientamento dell’attività istruttoria.
RIFIUTI «Approvato altresì – è scritto nel comunicato – l’Accordo di programma per la realizzazione di interventi per la gestione del ciclo dei rifiuti per la regolamentazione dell’utilizzo delle risorse stanziate con delibere Cipe n. 25. Le risorse ammontano compelssivamente a 43,800 milioni di euro da destinare alla realizzazione dell’impianto di valorizzazione e recupero spinto da raccolta differenziata e rifiuti urbani, da avviare al riciclaggio con annessa piattaforma di valorizzazione della frazione organica per il territorio del Comune di Siderno».
CENTRI ANTIVIOLENZA La Giunta ha poi stabilito, su proposta dell’assessore al lavoro e al welfare Angela Robbe, la riorganizzazione dell’assetto istituzionale del sistema integrato degli interventi in materia di servizi e politiche sociali. Su proposta dell’assessore al bilancio Mariateresa Fragomeni, l’Esecutivo ha deliberato la variazione compensativa al documento tecnico di accompagnamento e al bilancio finanziario per 82 mila euro da destinare al sostegno dei Centri antiviolenza e delle Case di accoglienza per donne in difficoltà.
SOSTEGNO A “LIBERI DI SCEGLIERE” Approvata anche – riporta ancora il comunicato – la variazione compensativa di 300 mila euro per il progetto ‘Liberi di scegliere’ rivolti ad interventi regionali per la prevenzione della marginalità sociale e culturale di minori provenienti da contenti famigliari pregiudizievoli o disgregati.
CICLOVIA DEI PARCHI La Giunta ha poi deciso la variazione di bilancio per 4 milioni di euro, a valere su Pac 2014-20, per incentivare progetti finalizzati alla creazione e al miglioramento della qualità dell’offerta dei servizi ciclo-turistici lungo il tracciato della ciclovia dei Parchi della Calabria.
FONDI PER I TIROCINI Deliberata infine, sempre su proposta dell’assessore Fragomeni, la variazione di bilancio di 3 milioni di euro per dare continuità ai percorsi di tirocini formativi rivolti a soggetti disoccupati o ad ex percettori di ammortizzatori sociali”.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x