Ultimo aggiornamento alle 18:57
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Coronavirus, sette nuovi casi a Bisignano, una minore a Luzzi

Gli otto casi registrati in più nella provincia di Cosenza e connessi al focolaio di “Villa Torano” riguardano i comuni della Valle del Crati. I nuovi pazienti sono positivi dopo contatti diretti c…

Pubblicato il: 22/04/2020 – 22:11
Coronavirus, sette nuovi casi a Bisignano, una minore a Luzzi

COSENZA Il caso di “Villa Torano” insidia i comuni della Valle del Crati. Nel bollettino diramato dalla regione Calabria è specificato come dei 13 casi totali in più registrati nelle ultime ventiquattro ore, 8 siano direttamente connessi al focolaio della residenza per anziani al centro di attenzioni dell’Asp e della procura della repubblica fin dal giorno di Pasquetta. Si aspettano gli esiti dei tamponi fatti su altri cittadini toranesi, ma nel frattempo salgono in modo esponenziale i contagi a Bisignano. Nella città amministrata da Francesco Lo Giudice, i casi totali sono 11. Un incremento di 7 nuovi infetti si è registrato nelle ultime ore e come specificato dall’amministrazione comunale, dopo un confronto con i vertici sanitari dell’Asp, tutti sono riconducibili alla rete di contatti innescata tra i primi positivi riscontrati nella struttura sanitaria. Così come per gli altri, fortunatamente, anche per loro le condizioni di salute non sembrano destare particolari preoccupazioni motivo per il quale rimangono sottoposti al controllo domiciliare in attesa che decorrano di convalescenza prima di una piena guarigione. A Luzzi, è risultato positiva una bambina che come comunicato dal sindaco Uberto Federico appartiene al nucleo familiare dei primi 4 contagiati accertati nella città. Così come il sindaco di Acri, Pino Capalbo, tutti e tre i sindaci sono in attesa degli esiti di tamponi che sono stati fatti nei scorsi giorni e che permetteranno di chiarire in modo definitivo quanto abbia inciso il focolaio di “Villa Torano” nell’intera area. Oltre a questi comuni, anche a Montalto Uffugo, si registrano 9 casi di positività al Covid-19 mentre è da più giorni che la malattia è ferma nei primi cluster della provincia di Cosenza: San Lucido e Torano. Il sindaco di Bocchigliero, il comune nel cuore della Sila, invece registrate le prime dimissioni dei pazienti ricoverati anche in quel caso in una struttura per anziani ha inoltrato alla presidente Jole Santelli la richiesta che il comune possa essere considerato zona rossa, chiedendo dunque un allentamento delle misure in vista di un graduale ritorno alla vita normale. (mi.pr.)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x